Al via la sezione Saggistica




A cura di

Francesca Petroni


Per presentare questa nuova sezione, ho pensato di farmi un’auto-intervista che comprende più o meno le domande che ho fatto a me stessa prima di proporre il progetto a Leonardo Di Lascia.

Enjoy!

 

 

C’è bisogno di una sezione dedicata alla Saggistica su Thrillernord?

Ora che il sito sta crescendo, inserendo con successo anche altri generi oltre al Thriller, direi proprio di sì! Ci sono molte bellissime letture che non raccontano storie, ma svelano universi. Molti lettori e lettrici potranno accedere a titoli (classici e non) che spesso non hanno la visibilità che meritano.

 

 

Ci saranno argomenti preferiti?

No, ma è chiaro che visto il mio background, avrò un occhio in particolare per la Filosofia e la Scienza. In questa sezione saranno presenti anche grandi classici.

 

 

A cosa ti riferisci?

Ho una laurea in Giurisprudenza e una specializzazione in Marketing, ma la mia passione è sempre stata la Filosofia. Quindi ho pensato bene di prendere un’altra laurea in questa materia. Al momento ho finito tutti gli esami e sto scrivendo una tesi sul tempo che spero di farvi leggere prima o poi.

 

 

Scriverai tu tutte le recensioni?

Ne scriverò molte e le revisionerò tutte, ma mi avvarrò di tutto l’aiuto possibile.

 

 

Saggi preferiti?

La Repubblica di Platone, l’Etica Nicomachea di Aristotele, Le Confessioni di S. Agostino, Genealogia della morale di Nietzsche, Le ricerche Filosofiche di Wittgenstein e poi cito il Nietszche di Heidegger, i saggi di Adorno-Horkheimer, Deleuze e molti altri che sarebbe troppo lungo elencare.

 

 

Ultimo saggio letto?

Il crollo del noi, di V. Paglia, Laterza. Molto bello.

 

 

Qual è la tua citazione filosofica preferita?

Al momento è questa:

«Un popolo senza metafisica è come un tempio riccamente ornato, ma privo di santuario.»

(Hegel, Scienza della logica)

 

E’ possibile suggerire titoli da recensire o proporre l’invio di saggi per un eventuale recensione?

Certo. La mail è: saggisticathrillernord@gmail.com

Se volete proporvi come collaboratori/trici vale lo stesso indirizzo mail.

Francesca Petroni