Alice Kyteler



A.D. 1324 – Alice Kyteler – La strega di Kilkenny

(Recensione di Giusj Sergi)


Autore: Lorena Marcelli

Editore: Le Mezzelane editore

Pagine: 312

Genere: storico

Anno di pubblicazione: 2017

 

Richard de Ledrede, vescovo di Kilkenny, accusa la prima nobildonna della storia, Dame Alice Kyteler, di essere a capo di una setta eretica dedita alla stregoneria e alla magia nera. Dame Alice Kyteler, doveva essere una donna bella e avvenente, e questa supposizione è avvalorata dal fatto che si sposò per ben quattro volte e, ogni volta, con uomini ricchissimi e importanti, oltre che nobili. All’inizio del 1300 Alice decide di trasformare l’ostello di famiglia, il Kyteler’s Inn, in un punto di ritrovo per uomini e donne dediti all’Antica Religione. Presto si comincia vociferare che nella locanda si svolgessero riti satanici e che all’interno della stessa fossero nascosti oggetti “molto importanti e pericolosi”. Quando l’anziano quarto marito della nobildonna inizia a perdere peli e unghie, una serva lo convince a denunciarla al vescovo, che già dal suo arrivo in Irlanda sta raccogliendo prove contro di lei, e, soprattutto, sta cercando di entrare in possesso di un importante segreto che la donna conserva. Una storia mozzafiato, tratta dagli atti originali del processo redatti personalmente dal vescovo de Ledrede.

 

La sorprendente penna dell’autrice ha saputo delineare un personaggio realmente esistito con una maestria insuperabile.

La ragazza che ci viene presentata non incarna un ideale di donna perfetta e senza macchia, ma piuttosto una donna con un carattere forte, volitivo, controcorrente, che non si sottomette ai dettami dell’epoca e crede fermamente in ciò che è e nei suoi ideali.

È una donna che ha delle debolezze, a cui piace sedurre ed essere sedotta, e che è devota ad un amore che non le è concesso vivere.

Questa è una storia di lotta contro le convenzioni e i pregiudizi di un paese che vede la bellezza come diabolica ma che, per le proprie necessità, si serve di chi è pronto a condannare.

È la storia di un segreto, di una verità che per la protagonista è assoluta.

È la storia di una persecuzione e una guerra tra due fazioni opposte.

Tra chi vuole condannare una donna come strega e serva del demonio e chi difende una donna potente che ha coltivato le sue ricchezze nel corso della vita rispettando sempre il suo credo.

Si intrecciano perfettamente dati storici con episodi di fantasia che vanno ad arricchire il racconto.

La scrittura risulta scorrevole, dettagliata, forbita.

Si nota un’ampia ricerca che è sfociata in un approfondimento sul periodo storico, il tutto raccontato con un linguaggio coinvolgente che tiene incollato il lettore alle pagine, fino all’ultima riga.

 

Lorena Marcelli su Thrillernord

Lorena Marcelli vive a Roesto degli Abruzzi (TE), è laureata in Giurisprudenza e lavora in un Ente pubblico. Nel 2011, dopo aver frequentato un corso di scrittura creativa, riprende a scrivere racconti brevi, partecipa a diversi concorsi e ne vince molti, anche a livello nazionale, Ha al suo attivo diverse pubblicazioni, anche sotto pseudonimo,e nel 2014 ha pubblicato il suo primo thriller storico.

A cura di Giusj Sergi

Mi trovi qui:  Giusj Ossigeno d’ inchiostro