Andrea Monticone



andrea monticone

Andrea Monticone (Torino, 1972). Giornalista di cronaca nera, amante della musica, del buon vino e delle sigarette, è autore di romanzi e racconti: dal giallo al noir, alla narrativa non fiction. “Il pigiama insanguinato” (pubblicato con Giovanni Falconieri) è incentrato sul caso di Annamaria Franzoni; tra i gialli “Il falsario di Porta Palazzo”, “Il Boia di Torino”, “Favola nera” (con Rocco Ballacchino), il noir-rock “Marsiglia blues” e “La gatta e i diamanti”, ultima avventura del capitano dei carabinieri Gabriele Sodano. È tra i fondatori del collettivo di scrittori Torinoir

 

IL LIBRO – Il mondo del calcio, tra riflettori e ombre, come non lo avete mai visto

 

 

IL LIBRO – Un uomo viene ucciso a pietrate nella sua vigna, durante i sopralluoghi per l’indagine compaiono misteriosi diamanti collegati a una sanguinosa rapina: riassegnato temporaneamente alla Direzione investigativa antimafia, il capitano dei carabinieri Gabriele Sodano inizia a investigare, trovandosi di fronte l’ombra di una ladra internazionale, “La Gatta”. Tra ufficiali ambigui e pochi alleati, Sodano si avvia a un cambiamento drastico della propria vita e della propria carriera, proprio mentre il passato e l’amore sembrano tornare nella sua esistenza. Dalle campagne dell’astigiano a Milano, dai sotterranei dei palazzi di lusso torinesi a Londra: sparatorie, misteri, inseguimenti e un regolamento di conti sulle rive del Tamigi.

 

 

IL RACCONTO – Una bimba ha disperatamente bisogno di un cuore nuovo per vivere. Jack, il migliore autista del 118, lo porta di corsa in ospedale, ma misteriosamente quell’organo scompare. I minuti sono contati, la piccola rischia di non sopravvivere. Chi ha rubato quel cuore? In una Torino fredda e spietata un racconto ad alto tasso di adrenalina.

 

 

IL RACCONTO – Un regolamento di conti nella splendida cornice del golfo del Tigullio: un racconto di Andrea Monticone, creatore del celebre personaggio Sodano, più l’incipit de “La Gatta e i diamanti”.

 

Intervista a Andrea Monticone