April è scomparsa




Recensione di Fiorella Carta


Autore : Sarah A. Denzil

Traduttore : Tullia Raspini e Chiara Gualandrini
Genere: thriller
Editore : Newton Compton
Pagine : 336
Anno pubblicazione: 2019

 

Sinossi. Hannah Abbott ha paura della sua stessa ombra. Vive in un costante stato di ansia e per questo motivo cerca di starsene più isolata che può nella sua casa nello Yorkshire. Lascia l’appartamento molto raramente e la sua unica amica è Edith, un’anziana vicina. Ma tutto è destinato a cambiare per sempre quando sull’altro lato della strada si trasferisce la famiglia Mason. È il ritratto della perfezione e tutto l’affetto dei genitori si riversa sull’adorabile figlia adolescente, April. Ma un giorno Hannah vede qualcosa di inquietante dalla finestra. Qualcosa che la costringe a fare una scelta. Laura Mason è stanca di fingere che tutto sia a posto. Fare in modo che tutti pensino che la sua famiglia è perfetta può diventare estenuante. Specialmente perché quando le porte di casa vengono chiuse, niente è più come sembra. La loro vita è un castello di bugie, c’è un passato oscuro che ha lasciato cicatrici profonde. E sua figlia si trova proprio al centro della tempesta. Chi salverà April?

 

 

Recensione

“…fino a che punto possiamo dire di conoscere una persona e quello che accade oltre le mura domestiche?”.

Quanto può condizionarci la vita dei nostri vicini?

Quanto, se la nostra vita è in stand-by da così tanto tempo da aver dimenticato come trascorrerla dignitosamente, socializzare, amare?

Eppure nasce tutto da una morte passata davanti agli occhi di Hannah con estrema indifferenza.
In tre giorni nessuno si è reso conto che uno dei vicini era deceduto, da solo, nella finestra di fronte, seduto in poltrona.

Arrivano i nuovi vicini, strani, alla moda, scostanti e con una figlia che trasmette solo tristezza e solitudine.

E così Hannah diventa quasi una voyeur, perché la noia ti spinge a guardare la vita degli altri, trovarla quantomeno interessante, fino a quando ti senti coinvolta, parte in causa dei loro malesseri, paladina di una tredicenne coinvolta in una bufera coniugale.

E poi è tutto in discesa. Illazioni prima, richieste di aiuto poi e Hannah si ritrova impantanata in equivoci, scontri col passato e i suoi strascichi.

Un altro grande thriller di Sarah Denzil, una storia intensa, personalità a confronto molto differenti e il passato che cozza col presente, per Hannah, per April e per tutto ciò che scoprirete.

A volte per decidere di ricominciare a vivere, dobbiamo avvicinarci alla morte quanto più possibile.

 

A cura di

Fiorella Carta

Un calderone pieno di libri

 

 

Sarah A. Denzil (Scheda Autore)


Sarah A. Denzil vive nello Yorkshire, dove si gode la campagna e il tempo imprevedibile. Sotto pseudonimo pubblica libri per ragazzi, ma ha una vera passione per i thriller e le storie di suspense. Il bambino silenzioso ha scalato le classifiche di vendita negli Stati Uniti, nel Regno Unito, in Australia e in Italia ed è stato l’ebook più scaricato dell’anno.