Árni Thórarinsson






Árni Thórarinsson è nato nel 1950 a Reykjavík, dove vive. Dopo una laurea in Letteratura comparata all’università dell’East Anglia a Norwich, in Inghilterra, ha lavorato come giornalista per diversi quotidiani e per la televisione islandese. Giurato in diversi festival internazionali di cinema, è stato organizzatore del Festival del Cinema di Reykjavík dal 1989 al 1991. I suoi romanzi, e in particolare quelli della saga di Einar (finora cinque), sono tradotti in Germania, Danimarca, Gran Bretagna, Stati Uniti, Canada, Francia e Spagna, ma sono inediti in Italia.

 

Di Árni Thórarinsson:

IL LIBRO – Sarcastico cronista della Gazzetta della sera, ex alcolista, Einar viene trasferito da Reykjavík alla redazione di Akureyri, nel Nord dell’Islanda, dove si muore di noia. La sua vita, privata e professionale, rischia di diventare sin troppo monotona, se non fosse per una serie di strani casi di cronaca che turbano la quiete della provincia islandese: uno studente sparisce e viene ritrovato morto, assassinato, alcuni adolescenti si suicidano…