Audiolibro: Una bambina e basta




Claudia Pandolfi legge:

“Una bambina e basta”

 

Autore: Lia Levi

Lettore: Claudia Pandolfi

Regia: Flavia Gentili

Durata: 2h e 47m

Edizione testo: 2010, Edizioni e/o

Pubblicazione: 9 maggio 2018

 

 

RECENSIONE

Buongiorno a tutti voi, affezionati lettori di Thrillernord!

Siete pronti per il nuovo appuntamento con la nostra speciale rubrica dedicata agli audiolibri?

Lo spero bene, perché la novità Emons di cui vi voglio parlare oggi è davvero speciale.

Dal 9 maggio, online e in libreria, potete trovare il meraviglioso libro autobiografico di Lia Levi “Una bambina e basta”, toccante opera ambientata durante la Seconda Guerra Mondiale, letto e interpretato dalla bravissima Claudia Pandolfi.

Lia nasce a Pisa il 9 novembre 1931 da una famiglia piemontese di origine ebraica. Agli inizi degli anni ’40 l’intera famiglia si trasferisce a Roma ma gli orrori della guerra sono ormai vicini e Lia e le sorelle riescono a scappare dalle deportazioni nascondendosi nel collegio delle suore di San Giuseppe di Chambéry.

Una volta grande e diventata una giornalista affermata, Lia decide di raccogliere i suoi ricordi all’interno di questo incredibile libro, scritto per far conoscere la sua storia ai ragazzi, ma diventato presto un vero classico della letteratura italiana.

Claudia Pandolfi è davvero eccezionale nel dare voce alle vicende viste con gli occhi di una bambina costretta a sopportare i problemi della guerra e la paura della persecuzione razziale, attraverso una lettura scorrevole e coinvolgente, a tratti grave e profonda, a tratti leggera e ironica, come solo una grande interprete come lei sa fare.

Un ascolto imperdibile, sia per chi ha già letto l’opera e vuole riscoprirla in una nuova veste, sia per chi deve ancora approcciarsi a essa e deve assolutamente rimediare.

Alla prossima settimana con un nuovo, fantastico, consiglio!

 


 


Audiolibro:  Una bambina e basta

A cura di   Simona Vallasciani