Auđur Ava Ólafsdóttir




Auđur Ava Ólafsdóttir, nata a Reykjavík nel 1958, è una delle piú importanti scrittrici islandesi viventi. Ha insegnato Storia dell’arte ed è stata direttrice del Museo dell’Università d’Islanda. Per Einaudi ha pubblicato “Rosa candida”, tradotto in tutti i maggiori paesi europei e negli Stati Uniti, “La donna è un’isola”, “L’eccezione”, “Il rosso vivo del rabarbaro” e “Hotel Silence”, con cui è stata finalista al Premio Strega Europeo 2018.

 

Di Auđur Ava Ólafsdóttir: 

SinossiJónas ha quarantanove anni e un talento speciale per riparare le cose. La sua vita, però, non è facile da sistemare: ha appena divorziato, la sua ex moglie gli ha rivelato che la loro amatissima figlia in realtà non è sua, e sua madre è smarrita nelle nebbie della demenza. Tutti i suoi punti di riferimento sono svaniti all’improvviso e Jónas non sa piú chi è… 

 


Sinossi. Nell’Islanda degli anni Sessanta una donna dovrebbe solo gestire la casa e occuparsi dei figli. O, al massimo, ambire al titolo di Miss Islanda. E questo vale anche per Hekla, la splendida ragazza che è appena arrivata a Reykjavík da un angolo remoto dell’isola. In tanti le suggeriscono di partecipare al prestigioso concorso di bellezza…