Colpevole




Recensione di Katia Montanari


Autore: Laura Elliot

Traduzione: Enrico Bucci

Editore: Newton Compton Editori

Genere: Thriller

Pagine: 352

Anno di pubblicazione: 2019

 

 

 

 

 

 

Sinossi. In una calda mattina d’estate, la tredicenne Constance Lawson scompare nel nulla dopo un acceso litigio con i suoi genitori. Qualche giorno dopo, il corpo di Costance viene ritrovato senza vita e i sospetti ricadono su suo zio Karl, l’unico adulto con il quale Constance avesse un rapporto di complicità. I media, infatti, scalpitano per individuare un colpevole e Karl è l’uomo che fa al caso loro: la giornalista Amanda Bowe non ha nessuna intenzione di lasciarsi sfuggire l’occasione di uno scoop epocale, raccontando per prima la storia dell’uomo che potrebbe avere ucciso sua nipote. Sono passati sei anni e la vita di Karl è un disastro. Il suo matrimonio è naufragato, la sua famiglia è distrutta. La donna che l’ha rovinato, invece, ha tutto quello che si possa desiderare: una carriera brillante, un marito che la ama e un bellissimo bambino. Il mondo di Amanda è perfetto. Fino al giorno in cui riceve una telefonata e, in un lampo, si ritrova intrappolata senza scampo nel suo peggior incubo.

 

 

Recensione

È un thriller dalla trama così originale che vi stupirà. La parte più succosa della storia inizia proprio quando di solito gli altri libri finiscono, cioè con la risoluzione definitiva di un omicidio. Questo spiazza il lettore che disorientato non riesce più a immaginare dove sia diretta la vicenda e si trova di fronte a colpi di scena e cambi di situazione davvero inattesi.

In relazione a un reato esistono più colpevoli: c’è il vero colpevole, c’è il colpevole per la stampa, il colpevole per il giudice e quello per l’opinione pubblica. Giustizia e verità si hanno quando tutte queste figure convergono in una sola ma cosa succede se ciò non avviene o avviene solo in parte?

Il sospetto aveva inquinato la verità, l’aveva corrosa, plasmata in nuove forme”

È una storia che fa riflettere e ci mette in guardia da ciò che leggiamo sui giornali e in internet e ci sprona a sviluppare un nostro pensiero critico. Karl all’ inizio appare come una figura ingenua eimmatura, chiusa in una “sequenza” della sua vita che sembra staccata da un suo prima e da un suo poi.

Amanda vi farà arrabbiare, e molto, ma tutti abbiamo un cuore per quanto sepolto da sofferenze e cicatrici ed è un personaggio forte che vale la pena scoprire fino in fondo. Una trama quindi nel suo insieme estremamente articolata ma che scorre in modo fluido e veloce su binari inaspettati e che vi porterà a una situazione finale totalmente imprevedibile.

 
 
 

Laura Elliot


Laura Elliot è lo pseudonimo con cui June Considine, giornalista e scrittrice di libri per bambini, firma i suoi libri per adulti. È nata a Dublino, e vive a Malahide, una città costiera sul lato nord dell’Irlanda. Ha all’attivo romanzi di grande successo. Prima di Colpevole, la Newton Compton ha già pubblicato Non parlare con gli sconosciuti.

 

Acquista su Amazon.it: