Dare e avere




Dare e avere. Un’indagine dell’investigatore Michele Astengo

Recensione di Sabrina De Bastiani


Autore: Andrea Novelli e Gianpaolo Zarini

Editore: Fratelli Frilli Editore

Collana: Tascabili Noir

Genere: noir

Pagine:  p. 256

Anno di pubblicazione: 2019

 

 

 

 

 

Sinossi. Indagini di routine per l’investigatore privato genovese Michele Astengo. Ma alcuni piccoli dettagli della sua vita stanno per cambiare. Il suo lavoro ha una svolta inaspettata dopo un tragico fatto di cronaca che si accende a pochi passi dal suo ufficio in Salita San Matteo. Qualcosa che ben presto finisce col rientrare nella sua sfera di competenza nell’istante in cui un certo Gilberto Ruggeri, importante imprenditore locale, gli chiede di recuperare alcune carte conservate in uno schedario all’interno del Credito Navale Genovese. Un incarico non semplice per Astengo, soprattutto perché dalle informazioni raccolte dal fido Corrado, qualcosa non è ben chiaro sull’operato di quella banca. Mentre il rapporto con la sua assistente Dalia ha degli sviluppi inaspettati, Michele Astengo si trova nuovamente invischiato in un meccanismo che mette in gioco più di quello che sembra. Perché la vita di numerosi imprenditori finisce in rovina dopo essere diventati clienti della Cre.Na.Ge? Morti sospette, forze oscure strisciano nella mente di Michele Astengo, mentre Genova si mette in maschera, assumendo il suo aspetto più inquietante. Un’indagine che porterà Michele Astengo a smarrire anche sé stesso, facendo riemergere frammenti della sua vita che teneva sepolti. La suggestione può essere l’ultimo passo verso la fine.

 

 

 

Recensione

Dare e avere. La serie che vede protagonista l’investigatore privato genovese Michele Astengo, qui alla quarta avventura, è un film già a partire dal titolo, centratissimo e suggestivo, come nei precedenti volumi.

Dare e avere. Ed è gia suggestione. Il fondamento della legge del baratto, di ogni logica mercantile, un flusso, una sorta di reciprocità. E una serie di domande che si affacciano e  troveranno terreno fertile in queste pagine che sublimano il genere noir con la cifra propria di due Autori del calibro di Andrea Novelli e Gianpaolo Zarini, la maestria della penna che si fonde con una profondità culturale classica e pop ed una congenialità per trame blindate e coinvolgenti dove la rete dei rapporti umani ed interpersonali si fa base d’asta di un grande libro.

Ma eccole, dunque, le domande. Cosa si è disposti a dare, per avere?

Si può avere anche facendo uso strumentale del dare a di misdirection?

Con cosa si lava l’onta dell’aver dato a fronte di nessun avuto?

In tutto questo un intrigo che parte dai carruggi e va a toccare i poteri forti, che si muove  sinuoso sulle note di Libertango e, senza perdere  la propria  elegante e dirompente sensualità,  affonda i propri colpi disegnando scene al sapore di Quentin Tarantino, sferzandone i tratti e rendendone omaggio nell’innovazione dei passaggi.

La cinematografia peculiare e di imprinting shakespeariano nelle commistioni sapienti di diversi momenti narrativi, della scrittura di Novelli e Zarini imprime ritmo alla storia, il perfetto calibrare l’acme tensivo  con passaggi più distesi, fonti anche di risate genuine, vedasi le parti dedicate al personaggio del Cinese, sempre più dimensionato via via che la serie cresce di episodi, rende l’insieme una lettura davvero completa, catturante e di qualità a livello altissimo.

Al centro della scena umana e del plot noir, Michele Astengo e Dalia. Sempre più loro. Michele e Dalia. Più fragili, più fortemente consapevoli.

E poi, finalmente, lei.

La Salamandra.

Che la scena, in un crescendo vertiginoso del personaggio, se la divora. Graffiando il cuore e impossessandosi della linea del fuoco dell’azione, sbranandola letteralmente.

Lo stesso del resto che si troverà a fare il lettore, davanti ad una storia e a pagine come queste.

 

 

 

Andrea Novelli e Gianpaolo Zarini


Andrea Novelli e Gianpaolo Zarini Novelli&Zarini hanno scritto tre romanzi di grande successo per Marsilio: Soluzione finale (2005), Per esclusione (2008), pubblicato anche ne Il Giallo Mondadori e Il paziente zero (2011). Hanno pubblicato per Feltrinelli la trilogia Manticora (2015), per Araba Fenice l’antologia Gli insoliti casi del professor Augusto Salbertrand (2013), editata in Germania per Chichili. Molti i racconti per innumerevoli antologie tra cui: Anime nere reloaded – Oscar Mondadori, Medicina Oscura – Giallo Mondadori. Bad Prisma – Mondadori, Nero Liguria – Perrone, Ribelli – Robin, Genova criminale – Novecento, Una finestra sul noir – Fratelli Frilli Editori. Tra gli ultimi lavori, la partecipazione alla saga spin-off di The Tube (creata da Franco Forte), The tube Nomads ideata da Alan D. Altieri, considerata dagli appassionati del genere il The Walking Dead letterario in digitale, con l’episodio Shockwave, per DelosBooks.

 

Acquista su Amazon.it: