Data uscita: 13/06/2019




Autore: Jean-Christophe Grangé

Editore: Garzanti

Pagine: 500

Genere: thriller

 

 

 

 

 

A Parigi è notte fonda. I quartieri sono immersi in una spettrale immobilità, tutti tranne uno. Nel X arrondissement, in uno dei night club più frequentati, si è da poco consumato l’omicidio di una ballerina, soffocata e brutalmente sfigurata. Il primo a raggiungere la scena è il comandate Stéphane Corso che crede si tratti della solita caccia all’uomo.

Ma si sbaglia. Perché quella ballerina è la prima vittima di un serial killer che tutto è fuorché comune. Per i suoi crimini predilige giovani con un passato segnato da violenze e abbandoni e con il suo modus operandi cerca di riprodurre alcuni dipinti di Goya. Una mente difficile da decifrare e della quale è pressoché impossibile prevedere le mosse, soprattutto se le prove sono così evanescenti da depistare la polizia.

Corso e la collega Baby sembrano sempre più lontani dalla soluzione del caso. Finché non si fa vivo un anziano poliziotto con un voluminoso fascicolo: contiene verbali di trent’anni prima che documentano un assassinio identico a quelli recenti e che indicano come colpevole tale Philippe Sobieski, volto noto alle autorità per la dubbia morale e un’inconsueta passione per la pittura. Solo allora il comandate dell’anticrimine comincia a intravedere una pista concreta.

Ma sarà la strada giusta o l’ennesimo inganno?

 

Acquista su Amazon.it: