Data uscita: 16/05/2019




Autore: Ane Riel

Editore: Guanda

Pagine: 300

Genere: thriller

 

 

 

 

 

 

UN ROMANZO FAMIGLIARE CHE È ANCHE UNA SPLENDIDA FIABA NERA

«Splendido e macabro al tempo stesso. Sembra uscito dalle fantasie più cupe dei fratelli Grimm »
The Observer

«Un’analisi suggestiva e a tratti sconvolgente dell’ossessione e dell’amore possessivo. »
The Guardian

«Da brivido. Un romanzo struggente sull’amore che si trasforma in follia. »
Daily Mail

«Ricorda Stephen King al suo meglio: molto inquietante, ma capace di empatia verso ogni personaggio. »
The Telegraph

Liv è morta a sei anni. Si è allontanata in mare durante la notte e al mattino è stata ritrovata solo la barca vuota. O almeno, questa è la storia che i suoi genitori hanno raccontato alle autorità.
Ma la realtà è ben diversa. Liv è viva, si nasconde dietro un impenetrabile muro di oggetti rubati qua e là e accumulati da Jens, suo padre, nel corso degli anni: infatti, ciò che gli altri considerano superfluo, un rifiuto da buttare, per Jens è importante, degno di una seconda vita. Impossibile, anche volendo, scovare la bambina in quel fortino; impossibile, una volta oltrepassato il cancello, uscire indenni dalle trappole seminate in cortile, lungo il percorso che porta alla casa e all’officina, alla stalla e al piccolo container che racchiude tanti segreti. Qui, lontano dagli altri abitanti dell’isola, la vita della famiglia scorre imperturbabile, cristallizzata per l’eternità come una formica nella resina. Soltanto Maria, la madre di Liv, potrebbe rompere l’incantesimo. Ma anche lei, a modo suo, ha deciso di nascondersi dal resto del mondo dentro un corpo mostruosamente grasso…
Sospeso tra Stephen King e le inquietanti fiabe dei fratelli Grimm, un romanzo teso e conturbante su come un amore folle ed eccessivo finisca per stritolare nel suo abbraccio le persone che vorrebbe proteggere.