Data uscita: 30/05/2020




L’ultimo inganno di Hitler 


Autore: Matteo Rampin

Editore: HarperCollins

Pagine: 576

Genere: thriller

 

 

 

 

 

 

Berlino, 30 aprile 1945: le avanguardie dell’Armata Rossa conquistano il bunker dove Adolf Hitler ha deciso di togliersi la vita.

Ma come sarebbe cambiata la storia dell’umanità se quel giorno i soldati sovietici avessero trovato Hitler ancora vivo?

Questa è la premessa da cui parte “L’ultimo inganno di Hitler”, un avvincente romanzo di fantapolitica che ha come protagonisti alcuni personaggi realmente esistiti dei servizi segreti americani, sovietici e vaticani.

Tra questi, lo psichiatra Douglas Kelley, che lavorò per l’esercito statunitense ed era esperto di ipnosi, trucchi mentali e illusionismo.

 

 

 

 

Matteo Rampin 


Matteo Rampin è psichiatra e psicoterapeuta, studioso di psicologia dell’illusionismo, consulente di aziende, organizzazioni e professionisti su temi legati al pensiero non convenzionale. È autore di numerosi saggi. Per Ponte alle Grazie ha pubblicato La psicoterapia come un romanzo giallo, Al gusto di cioccolato, La mente contro la natura (insieme a Giorgio Nardone) e La scelta del gatto (con Laura Fanna e Matteo Loporchio). Per Mondadori ha pubblicato Falli parlare. Come affrontare i silenzi degli adolescenti (2020)