Data uscita: 20/10/2020




 Veritá imperfette


Autore: Jeffery Deaver

Editore: Rizzoli

Collana: Rizzoli narrativa

Genere: thriller

 

 

 

 

La scienza investigativa a volte non basta. Anche al più esperto dei detective è capitato quel caso in cui ogni certezza si sgretola, le ipotesi si dissolvono.

Per fortuna, però, ci sono uomini come il cacciatore di ricompense Colter Shaw, che arriva quando gli eventi stanno per precipitare, in missioni che parrebbero disperate, se non impossibili, e risolve. Lui non segue le regole, ma ha un prezioso decalogo ereditato dal padre che comprende la valutazione delle probabilità, i calcoli basati sulle percentuali e un largo uso delle tecniche di sopravvivenza.

Questa volta lo vediamo in azione a Chicago, sulle tracce di una pittrice svanita nel nulla dopo un weekend lontano dal marito, e poi in Kansas, al fianco della polizia, a contrattare con un folle per la vita di un ostaggio.

Due sfide insospettabilmente complesse per la mente inquieta di Colter, che dovrà ricorrere a tutte le sue risorse per setacciare il terreno d’indagine alla ricerca di una conclusione. Tra frammenti di verità imperfette, dove nulla è come appare.

 

 

 

Jeffery Deaver 


 (Glen Ellyn, 6 maggio 1950) Grande e prolifico autore internazionale di best seller, in particolare romanzi gialli e thriller. I suoi libri sono stati venduti in 150 paesi in tutto il mondo e tradotti in 25 lingue diverseNato vicino a Chicago, nella città di Glen Ellyn, il 6 maggio 1950, suo padre ha lavorato principalmente come copywriter di annunci pubblicitari, mentre sua madre era casalinga.  Deaver ha mosso i primi passi nella carriera giornalistica scrivendo per alcune riviste di sorta, quindi decidendo di iscriversi, al fine di ottenere le licenze necessarie a diventare un corrispondente legale per il New York Times o il Wall Street Journal, alla prestigiosa FordhamUniversity di New York.  A partire dal 1990 ha cominciato a scrivere a tempo pieno. Scrittore di romanzi thriller, ha vinto per tre volte l’Ellery Queen Readers Award for Best Short Story of the Year, il British Thumping Good Read Award, il Crime Writers Association’s Ian Fleming Steel Dagger Award, ed è stato sei volte nominato all’EdgarAward. Ha conosciuto il successo internazionale con Il collezionista di ossa con cui nel 1999 vince il Premio Nero Wolfe e nel 2001 il WH Smith Thumping Good Read Award. È il primo romanzo del ciclo di Lincoln Rhyme e Amelia Sachs, da cui tra l’altro è stato tratto l’omonimo film. Noto è anche il libro La luna fredda, nominato Book of the Year dalla giapponese Mistery Writer Associationof Japan, e che ha inoltre fruttato allo scrittore, insieme a Carta Bianca, l’annuale GrandPrix Award da parte della Japanese Adventure Fiction Association. Nel 2008, il suo romanzo I corpi lasciati indietro è stato nominato Novelof the Year dalla International Thriller Writers Association. Jeffery Deaver ha inoltre raccolto il testimone di Sebastian Faulks entrando a far parte della schiera degli autori delle avventure dell’agente James Bond 007. È il secondo americano a cimentarsi nell’impresa dopo Raymond Benson. Il romanzo è uscito in Italia il 25 maggio 2011, tre giorni prima dell’anniversario della nascita di Ian Fleming, il 28 maggio 1908, con il titolo di Carta Bianca. È proprio grazie a questo che il 26 marzo 2012 vince il 2011 Bouken-shousetsu Adventure Fiction Award per il miglior romanzo straniero.