Data uscita: 31/05/2018




Sabbie mobili

(Data uscita: 31/05/2018)


Autore: Malin Persson Giolito
Editore: Salani Editore
Traduzione: Samanta K. Milton Knowles
Genere: thriller
Pagine: 380

 

Sulla scia di Tredici, un thriller svedese sulla parabola che trasforma una teenager come le altre in un’assassina a sangue freddo

Maja Norberg, diciotto anni, è sotto processo per la strage avvenuta in un liceo del quartiere più ricco di Stoccolma. Nella sparatoria sono state massacrate molte persone, tra cui il fidanzato e la migliore amica di Maja.
Lei ha trascorso nove mesi strazianti in prigione in attesa del processo e ora è arrivato il momento di entrare in aula. Ma com’è possibile che Maja, la ragazza della porta accanto, brava studentessa e popolare tra i compagni di scuola, sia diventata la teenager più odiata del Paese? Che cosa ha fatto? O, forse, è quello che non ha fatto ad averla condotta a questo punto?
Mentre il processo va avanti, torniamo indietro ad analizzare i mesi precedenti alla sparatoria e scopriamo qual è stato il punto di svolta nella vita di Maja: innamorarsi di Sebastian Fagerman, il figlio dell’imprenditore più ricco di Svezia. Sebastian è affascinante e pericoloso e lei è attratta da lui come una falena dalla fiamma. Più la relazione si fa intricata e più Maja si allontana dai genitori e dagli amici, ma nessuno è capace di captare il suo silenzioso grido di aiuto.
Dietro la facciata rassicurante di una comunità agiata si insinuano tensioni razziali e problemi di droga e intanto gli adulti sono assenti e i punti di riferimento svaniscono.
E mentre Maja affonda nelle sabbie mobili, tutti sono pronti a scagliare la prima pietra. Sarà davvero un’assassina a sangue freddo o è solo una ragazza che ha perso la sua strada e adesso è rimasta sola?
Attraverso la voce capricciosa, irriverente e unica di Maja ricostruiamo la sua storia e, anche se fa male, non riusciamo a smettere di ascoltare.

 

Malin Persson Giolito

Malin Persson Giolito è nata a Stoccolma nel 1969 ed è cresciuta a Djursholm. Ha lavorato come avvocato. Ora vive a Bruxelles con il marito e le tre figlie. Il suo quarto romanzo, Sabbie mobili, è stato venduto in 24 paesi e ha vinto il premio come miglior crime del 2016 in Svezia.

 



Translate »