Epidemia Mortale






Recensione di Isabella Saffayè


Titolo originale: Pandemic

Autore: A.G. Riddle

Editore: Newton Compton Editori

Traduttore: Gabriele Giorgi, Nello Giugliano

Pagine: p. 670

Genere: Thriller

Data pubblicazione: 5 ottobre 2017

 

 

 

SINOSSI

Cento miglia a nord dell’Alaska, viene ritrovato da un gruppo di ricercatori un sottomarino affondato senza estremi identificativi né di provenienza nazionale né di appartenenza aziendale. Il relitto misterioso, pare essere sommerso nelle profondità marine ormai da decenni e al suo interno vengono trovate tracce di oscuri esperimenti.

Dieci giorni dopo in Kenya, la quotidianità di alcuni residenti di uno sperduto villaggio, viene alterata brutalmente dal propagarsi di una malattia sconosciuta e letale. Il contagio rapido e fatale colpisce anche due infermieri americani. Immediatamente viene inviata dagli Stati Uniti una squadra di epidemiologi, guidati dalla dottoressa Peyton Shaw.

Giovane e brillante Peyton è motivata e totalmente dedita alla missione e al suo lavoro, che sembra essere il perno attorno al quale ruota la sua intera esistenza. La giovane donna però custodisce un segreto oscuro con il quale si troverà costretta ad un faccia a faccia, un risvolto fondamentale per la vicenda, riguardante il suo passato e i suoi affetti.

Nonostante la sua preparazione eccellente, quello che la dottoressa troverà in Kenya risulterà un focolaio molto diverso da qualunque cosa mai affrontata prima. Mentre la pandemia minaccia il mondo, lei rimarrà invischiata in una cospirazione di portata globale e dai risvolti assolutamente sorprendenti. Le risposte necessarie per fermare questa catastrofe mondiale dovranno essere ricercate facendo luce su segreti e macchinazioni a un prezzo altissimo per l’intera umanità.

 

RECENSIONE

Perché ogni capitolo è intitolato con la stima dei contagiati e dei morti?

All’inizio può sembrare banale e noioso, ma poi leggendo effettivamente i numeri che salgono di volta in volta, ci si sente compartecipi di un enorme countdown mortale.

Il tempo scorre via inesorabile e imparziale per tutti, non guarda in faccia nessuno, come la morte, e con lui scorrono via anche le possibilità di salvezza per i personaggi e per l’umanità stessa.

In questo romanzo nessuno viene miracolato. È evidente l’impotenza dei personaggi, ridotti a uomini che “fanno del loro meglio” per lottare contro le vicissitudini della vita presente e passata. Bellissimi i camei di vita passata che li riguardano, un andare e venire dal passato al presente per comprendere meglio i loro caratteri e comportamenti.

Romanzo contraddistinto quindi da uno stile di scrittura molto scorrevole, con dei protagonisti ben caratterizzati e ambientazioni vivide e coinvolgenti capaci di trasportare il lettore in luoghi totalmente diversi del globo. La trama, ben costruita, è ricca di colpi di scena.

Unico appunto: è un libro che richiede tempo e attenzione poiché l’intreccio non è dei più semplici e non è per nulla banale.

Bisogna prestare attenzione a tutto ciò che viene svelato man mano, specie all’inizio, perché probabilmente sarà rilevante alla fine. Per non parlare poi dell’elenco dei personaggi e delle loro storie che risulta molto fitto, dettagliato e sviscerato per quasi tutti i soggetti.

“Epidemia Mortale” è quindi ben scritto ma impegnativo, ha una trama non scontata, colpi di scena e un ritmo serrato.

Cosa volere di più?

 

 

A.G. Riddle è cresciuto in Nord Carolina, da giovane ha fondato la sua prima società con gli amici d’infanzia. Dopo aver lavorato dieci anni in alcune aziende on line, negli ultimi tempi si è dedicato esclusivamente alla sua vera passione: scrivere romanzi. Attualmente vive a Parkland, in Florida. Dopo Atlantis Genesi e Atlantis Secret, Atlantis Code è il terzo volume della serie The Revelation Saga, i cui diritti cinematografici sono stati acquistati dalla CBS.