Febbraio gelido




Recensione di Katia Montanari


Autore: Kraus Folner

Editore: Emersioni

Genere: Giallo

Pagine: 136

Anno di pubblicazione: 2018

 

 

 

 

 

 

 

Sinossi. Il protagonista Thomas Landi è un ricco italiano. Sposato con cinque figli, è sportivo e appassionato di tutto ciò che gli permette di vivere con passione. Durante la settimana bianca, che sta trascorrendo con un gruppo di amici, trova in un bosco di Saint Moritz il cadavere di una donna e diventa il sospettato dell’omicidio. Il racconto si svolge seguendo i personaggi tra la Svizzera, Londra, Bali, la Norvegia e Roma. Sembra un omicidio irrisolvibile fino a quando un appuntato svizzero individua una particolare pista. Il passatempo di Landi lo porterà a con­frontarsi con la polizia che riuscirà a risolvere il caso. Si intrecciano vecchie e nuove storie. Personaggi di dubbia moralità sono coinvolti in truffe e gruppi a delinquere, nascono nuove amicizie e storie d’amore. Il finale riserva sorprese sul caso della donna e mette in luce altri fatti accaduti nel passato.

 

 

Recensione

“Febbraio gelido” è un giallo avvincente in cui soldi, sesso e indagini fan da padrone. Il linguaggio è ricercato ed elegante e fornisce all’ insieme un non so che di aristocratico.

Thomas Landi all’ inizio appare come una figura sfuggevole, enigmatica, quasi kafkiana e ci si chiede come mai la polizia svizzera sospetti così tanto di lui nonostante indizi molto deboli.

Pian piano la sua personalità inizia a delinearsi fino a renderlo un protagonista di forte impatto.

Thomas fa parte, come anche la vittima, di un gruppo di amici ricchi, di elevato livello sociale, che condividono “valori” come il denaro, alcool, cocaina e promiscuità sessuale.

Il delitto avviene in un contesto sociale anaffettivo e sterile tra la polizia preoccupata che qualsiasi evento delittuoso venga riferito dai media come un’eccezione per non turbare i turisti e gli amici della vittima preoccupati per non poter andare al carnevale di Venezia.

In questa aridità, nuovi incontri, nuovi amori, nuove collaborazioni e soprattutto l’impegno di alcuni poliziotti come Armando Rezzonico emergono dalle pagine con forza riportando la luce dove i pensieri e i sentimenti torbidi impedivano di vedere la verità.

Le nuove tecnologie e la rete internet forniscono poi un piano di indagine molto particolare e innovativo che vale la pena scoprire.

 

 

 

Kraus Folner (Scheda Autore)


Kraus Folner nasce in Europa, diversi sono i Paesi dove vive, studia e successiva­mente lavora come imprenditore e consulente. Ha modo di conoscere città come Los Angeles e New York, Oslo, Amsterdam e Londra, Cape Town e Shanghai. Nel suo co­stante viaggiare si avvicina e appassiona alle diverse culture africane, asiatiche e dell’E­stremo Oriente. Da sempre profondamente curioso e appassionato di storia, natura e fotografia, si dedica alla raccolta di fatti, leggende e immagini uniche. Da anni svolge attività di volontariato presso organizzazioni umanitarie che gli hanno permesso di conoscere le popolazioni più remote di Sri Lanka, Laos, Cambogia e Africa. Scrittore di thriller, è solito ambientare i suoi racconti in città e paesi in cui ha avuto modo di conoscere persone, avvenimenti, abitudini, usanze. Ha collaborato con enti e associazioni ufficiali e non, potendo apprendere piccoli e grandi segreti. Amante ed esperto di tecnologia trasferisce parte di ciò che conosce nei suoi romanzi.