Gianna Baltaro






Gianna Baltaro nasce nel 1926 a Torino e muore nel 2008 nella stessa città. Giornalista, si è occupata principalmente di cronaca nera e successivamente ha intrapreso la carriera di scrittrice. Al centro dei suoi romanzi ci sono la città di Torino e il personaggio di Andrea Martini, protagonista di una lunga serie di avventure, ben diciotto, di cui Pensione Tersicore è la terza. È stata spesso e giustamente definita come l’Agatha Christie piemontese oppure la Signora in Giallo della Mole.

 

Di Gianna Baltaro su THRILLERNORD:

IL LIBRO – Malavita e segreti oceanici nella quinta indagine di Andrea Martini: per ritrovare alcune matrici usate per stampare dollari falsi, il commissario si imbarca sul transatlantico Augustus, destinazione New York, ma tra le onde il mistero si infittisce. Un intrigante tenore viene assassinato e di lì a poco anche un passeggero di seconda classe e di dubbia fama subisce la medesima sorte: un regolamento di conti? O forse un fantasma dal passato? Tra la sala da ballo e il ponte passeggiata, tra pettegolezzi, nuove emozioni e confidenze, Martini si muove con charme, osserva con attenzione, ascolta, interroga, deduce e accetta la sfida…

 

IL LIBRO – Al Teatro Rossini iniziano le prove per l’imminente rappresentazione, il clima è chiaramente teso come potrebbe esserlo all’avvicinarsi della prima e come invece è quando lavorano a stretto contatto uomini e donne che coltivano nel cuore un desiderio di fama e ricchezza. La compagnia, apparentemente innocua, rivela al suo interno un covo di serpi tra cui aleggiano invidie, tradimenti e rancori. Forse è per questo che quando Oscar Parini, il primo attore, viene rinvenuto cadavere nel suo camerino tra il secondo e il terzo atto, di lacrime non ne scendono a fiumi come invece potrebbe essere quando si lavora e si vive fianco a fianco con un collega per giornate intere…