Gioco fatale






(Recensione di Dario Brunetti)

 

Autore: Bruno Vallepiano

Editore: Araba Fenice

Pagine: 222

Genere : Thriller

Anno di pubblicazione: 2016

 

 

Andrea Rolanda è un gigolò e attraversa sia la Lombardia che il Piemonte laddove ci sono avventure amorose. Amare in maniera occasionale però rischia di diventare pericoloso, soprattutto quando si viene coinvolti in situazione del tutto inaspettate. Andrea si trova quindi coinvolto in un delitto e in questo caso in quello della sua cliente uccisa a colpi di pistola. La cosa strana è quella di trovarsi nel letto con l’arma da fuoco in mano e tutto sporco di sangue e col cadavere accanto. Come può Andrea Rolanda uscirsene da questo omicidio mai commesso? Semplice, tramite l’amica Marietta si affida ad un suo amico del cuore di vecchia data il brillante investigatore privato Rudy Ferrero e tocca a lui sbrogliare questa intricata matassa e trovare il colpevole.

 

Gioco fatale è un thriller avvincente che ruota intorno al business dei videogiochi e dei film porno; con una trama originale, il romanzo è costruito alla perfezione e cattura il lettore con un ritmo incalzante e uno stile inconfondibile, con lo scrittore Vallepiano che si conferma sempre in grande spolvero riuscendo a regalare una storia che appassiona e coinvolge a pieno.

Gioco fatale è un thriller sensuale, perché là dove c’è il fascino e la seduzione, ci può essere l’inganno, ma riesce a sviluppare anche delle tematiche al giorno d’oggi di grande importanza, come quella del mondo oscuro del gioco d’azzardo e delle slot machine, e quella della violenza sulle donne, temi che andrebbero senza dubbio sviluppati e approfonditi.

Bruno Vallepiano accantona le avventure del professor Bignami e le indagini dell’ispettore Tarditi e ci regala un investigatore privato come Rudy Ferrero, un nuovo personaggio tutto da scoprire che personalmente vorrei ritrovare ancora.

Penso che ce ne sarà occasione!!!

 

L’AUTORE – Bruno Vallepiano è nato a Roburent (CN) dove vive e lavora occupandosi di montagna. Ha collaborato con numerosi periodici e riviste. Ha pubblicato, con vari editori una quindicina di libri;si tratta soprattutto di guide turistiche, di saggi sulla montagna e sulle tradizioni. Dal 2008 si è dedicato soprattutto alla narrativa giallo-nera ed oggi dirige per l’Araba Fenice collana “ARABA GIALLO NERA”Ha pubblicato con lo stesso editore:La pietra delle masche,Buio in sala,La dama blu,So dove parcheggi,In ginocchio da te, Non senza dolore, Oscuri percorsi,Violazione di domicilio pubblicato in precedenza anche con la Frilli Editore.

Acquista su Amazon.it