Gli autunnali




(Recensione di Giusj Sergi)


Autore: Luca Ricci

Editore: La nave di Teseo

Pagine: 209

Genere: Narrativa

Anno di pubblicazione: 2018

 

 

 

 

Un uomo, al rientro dalle vacanze d’agosto, è prigioniero del suo stanco rapporto matrimoniale. La moglie Sandra è ancora bella, ma lui non riesce più a provare desiderio per lei. Durante una passeggiata solitaria in un mercatino di Roma, l’uomo viene attratto da un vecchio volume sugli artisti di Montmartre, e rimane stregato dall’immagine di Jeanne Hébuterne, la compagna di Amedeo Modigliani. Scocca un particolare colpo di fulmine e Jeanne diventa per il narratore un’ossessione. L’uomo strappa la foto, la piega con cura e inizia a portarla sempre con sé, nella propria tasca. Tutto sembra avvenire soltanto nella sua mente, almeno fin quando sua moglie Sandra non invita a cena una vecchia cugina, Gemma, che all’uomo appare identica in tutto e per tutto a Jeanne. E l’ossessione inizia a riversarsi nella realtà, fatalmente, mentre l’autunno romano avvolge le cose nella sua luce struggente e diafana.

 

 

Recensione:

Il ritratto di ciò che esce da questo romanzo è degradante, sia nei confronti del protagonista, un uomo superficiale, ossessionato, inutile e represso, sia per quanto riguarda il legame di coppia e l’amore.

Credo che l’intento dell’autore fosse proprio quello di portare alla luce la stanchezza dei rapporti, la mancanza di stimoli, l’inutilità dei giorni che passano e come ci si arrende alla noia e al nulla.

Il protagonista si aggrappa spasmodicamente a una figura ormai non reale, ossessionato dall’immagine di una donna morta da tempo, si sente rivale di un uomo che non ha motivo di temere.

Eppure si attacca a questo strano rapporto che mina la sua mente e la sua vita a tal punto da voler ricercare la donna che lo perseguita in qualcuno che possa incarnarla.

E ci riesce, trova la reincarnazione di quella figura e se ne innamora, un amore malsano, che non ha radici se non la follia.

È il viaggio nella mente di un uomo insoddisfatto della sua vuota vita e che si aggrappa alle illusioni, fino ad ammalarsi e cadere in un abisso di paranoia senza scampo.

 

A cura di Giusj Sergi

Giusj Ossigeno d’inchiostro

Luca Ricci


Luca Ricci (Pisa, 1974) è uno scrittore e drammaturgo italiano. Ha pubblicato diverse raccolte di racconti con vari editori. “Gli autunnali” è il suo primo romanzo.