Gli occhi di Aisha




Recensione di Kate Ducci


Autore: Jesper Stein

Traduttore: M.V. D’Avino

Editore: Marsilio

Pagine: 512

Genere: Gialli e Thriller

Anno di pubblicazione: 2020

 

 

 

 

 

Sinossi. Axel Steen è vivo per miracolo e cerca solo normalità. Ma la normalità non sembra essere il suo destino e lui, poliziottoinsofferente alle regole e alle ipocrisie del potere, virile e sentimentale, sensibile e violento, cammina su un confine incerto tra la felicità borghese e il richiamo dei suoi vecchidemoni. Sono passati due anni dallo spettacolare caso sotto copertura che gli è quasi costato la vita, e ora è alle prese con l’omicidio di un ex agente dei servizi segreti, donnaioloimpenitente, morto dopo aver subito terribili sevizie nel suolussuoso appartamento, in uno degli edifici più moderni e scenografici di Copenaghen. La vittima era coinvolta in un’indagine antiterrorismo in cui qualcosa dev’essere andatostorto. I superiori di Steen, però, non sembrano intenzionati a facilitargli il compito, mentre i servizi segreti, con il pretesto dipartecipare alle indagini, in realtà le ostacolano. Si trattadavvero della sicurezza nazionale e del riguardo per le potenzestraniere? E chi è Aisha, il cui nome continua a spuntare daivecchi fascicoli secretati? Anche se le indagini entrano presto in conflitto con la sua vita privata, Steen è un uomo abituato a rendere giustizia alle vittime del crimine e a non scendere a patticon la propria coscienza, qualunque sia il prezzo da pagare.

 

Recensione

Axel Steen è un personaggio complesso, che continua ad affascinare all’interno di questa bella serie di romanzi. Appassiona l’autore tenendolo alla giusta distanza, come se il suo scetticismo e la sua riservatezza fossero rivolti a chiunque, compreso chi legge.

Il romanzo ha tutti i punti forti che un thriller con risvolti politici internazionali possa avere, ma anche una inaspettata nota romantica, che verrà svelata solo nelle pagine finali.

Quando il lettore sarà convinto di aver trovato la chiave per svelare il segreto nascosto dietro un’orribile serie di omicidi, un colpo di scena toccante, capace di dare un senso del tutto diverso a quanto ha letto, gli farà rielaborare ogni pagina da una diversa prospettiva.

Chi è Aisha?

E perché il suo nome, per quanto lasciato ai margini di un’indagine complessa, con risvolti politici internazionali, continua a ricorrere e a sembrare l’unico vero elemento in comune a un susseguirsi di eventi drammatici?

Jesper Stein ne rivelerà identità e segreti solo al momento opportuno.

 

 

 

 

Jesper Stein


(1965) vive a Copenaghen. Giornalista d’inchiesta per molti anni e reporter di guerra, è oggi critico letterario e dal 2006 membro dell’Accademia danese del poliziesco. Dopo Il tempo dell’inquietudine, premiato all’uscita come miglior esordio dell’anno e vincitore del Dan Turèll Medallion, e Bye Bye Blackbird, Akrash è il terzo romanzo della serie dell’ispettore Axel Steen, per mesi in cima alle classifiche danesi.

 

Acquista su Amazon.it: