Il testamento di Satana





Recensione di Marianna Di Felice


Autore: Eric Van Lustbader

Traduttore: Antonio David Alberto

Editore: Newton Compton

Genere: Thriller

Pagine: 384

Anno di Pubblicazione: 2018

 

 

Sinossi: La fine del mondo è stata annunciata più volte nel corso della Storia da diversi profeti. Adesso, però, senza alcun preavviso, sta arrivando davvero. In una caverna nascosta tra le montagne del Libano, un uomo fa una scoperta destinata a cambiare il mondo. Quello che viene alla luce è rimasto nell’ombra per migliaia di anni: il Testamento di Satana. A Istanbul il capo di una setta di Osservanti, Bravo Shaw, viene informato da Fra Leoni dell’imminente guerra tra Bene e Male. Un pericolo mortale sta per abbattersi sull’umanità: il terribile esercito di Satana, i Caduti. Bravo, Ayla, Fra Leoni ed Emma, la sorella non vedente di Bravo, rappresentano l’unica speranza di salvezza di fronte al caos generato dal Testamento di Satana. Se vogliono evitare che l’umanità venga resa schiava dai Caduti, dovranno scoprire segreti talmente pericolosi da mettere a rischio le loro stesse vite.

 

 

Recensione

Dal Libano a Malta, da Istanbul all’Italia, Braverman Shaw gira il mondo per cercare di fermare una minaccia per l’umanità. Il Male puro si è risvegliato e vuole manipolare gli umani per i propri scopi, per riprendersi ciò che aveva quando Dio lo ha cacciato per sempre.

Gli umani, deboli e dubbiosi, sono perfetti per essere controllati dai demoni.

Bravo scoprirà, strada facendo, cose che il nonno Conrad e il padre Dexter non gli hanno mai detto; cercavano di proteggerlo, ma davvero il non sapere può dare protezione? Oppure è meglio essere preparati per quando si avrà davanti il capo dei Caduti?

Insieme a lui, Ayla Tusik, unica figlia di Dilara e Omar Tusik, carissimi amici di Bravo che erano a conoscenza di molte cose. Aldus Reichmann, l’antagonista, aveva inviato un cacciatore di reliquie in una grotta del Libano per trovare il primo elemento dell’empia trinità. La grotta nascondeva segreti da distruggere oppure segreti che molti volevano usare come l’oro di Salomone, la Quintessenza che molti cercavano…

Andare alla ricerca del testamento in un territorio controllato dai jihadisti, dai Cavalieri di San Clemente, opposti all’Ordine di cui faceva parte Bravo, e dai demoni che cercavano di allontanare chi voleva distruggere l’empio libro, era decisamente difficile e Bravo lo sapeva. Come si può leggere all’inizio del libro, all’interno del romanzo troveremo una finzione influenzata dalla Storia, quella vera.

La storia si ripete… La voglia di vendetta nei confronti della cacciata e della caduta porterebbe alla fine degli uomini, l’avevano predetto che sarebbe tornato… Tra esseri particolari dotati di una determinata forza, demoni e comuni mortali, l’empio sigillo sarà riportato all’oscurità che gli appartiene? E si riuscirà così a salvare l’umanità?

Dovete assolutamente leggere questo thriller per saperlo, e state attenti a chi vi osserva nell’ombra: potrebbe avere il sigillo dell’empia trinità!

Il romanzo è davvero coinvolgente! Il lettore è tentato dalla lettura, come se ci fosse un diavolo (rimanendo in argomento) che non fa staccare gli occhi dalle pagine fin quando non si arriva alla fine. La scrittura è fluida, anche se il romanzo riporta molte informazioni e i protagonisti sono impegnati in molte azioni.

L’autore sa manovrare i personaggi aumentando, mano a mano, la curiosità del lettore e regolando la tensione rispetto agli avvenimenti che si susseguono.

 

 

 

Eric Van Lustbader (Scheda Autore)


Eric Van Lustbader è nato a New York nel 1946. Prima di dedicarsi completamente alla scrittura, è stato insegnante nelle scuole primarie. A oggi può contare oltre venticinque romanzi bestseller, tradotti in più di venti lingue e diventati un successo in tutto il mondo.

 A cura di Marianna Di Felice

marisullealidellafantasia.blogspot.it