Intrigo italiano




Recensione di Maria Sole Bramanti

Autore: Carlo Lucarelli

Editore: Einaudi
Pagine: 206
Genere: noir
Anno di pubblicazione: 2017
 
 
 
 
 
 

“…con un sorriso così amaro che quasi gli fece venire le lacrime agli occhi”Bologna, 1953. Il commissario De Luca è tornato… certo, in incognito… ora, è un ingegnere, per la Bologna delle festività natalizie… eppure è sempre lui… quel commissario De Luca nostalgico, accompagnato da un sottofondo di musica jazz…

C’è la neve, a Bologna. Fa freddo, a Bologna. De Luca si ritrova catapultato in una realtà che non comprende. Canzoni, musica, locali, portici, tram; la neve. Spionaggio, guerra fredda, Faccia di Mostro, Faccetta Nera… incidenti automobilistici, omicidi, sparatorie e botti di Capodanno.
Caffè, bomboloni, rane fritte o in umido… Da tanto tempo non leggevo un romanzo di Lucarelli; confesso che avevo dimenticato quella sensazione… perché, quando inizi a leggere questo romanzo, in realtà, tu non stai leggendo…stai ascoltando… dentro la tua testa, mentre leggi, non c’è la tua voce… c’è quella di Carlo Lucarelli: autore, scrittore…narratore.

È un giallo ambientato nel dopoguerra…in un dopoguerra complesso…quello dei servizi segreti, quello di … tante cose che non si possono dire; tante cose che succedono, ma che bisogna far finta di non sapere. Tante cose che … ci vorrebbe una puntata di “Blu notte” di Lucarelli per capirle davvero!

Ed è proprio qui, che esce la bravura di uno che le storie le sa raccontare… perché l’io lettore, in questo romanzo, le cose le capisce piano piano, assieme a De Luca…quel De Luca che risorge da anni di quarantena… quel De Luca che osserva, quel De Luca che intuisce ma non riesce ad afferrare…

Leggetelo, questo De Luca, questo Lucarelli… un po’ per nostalgia, un po’ per amore del bel scrivere, un po’ per … perché fa sempre bene leggere pagine che parlano di “silenzi improvvisi”, di “intrighi tutti italiani” e di gente che “gestisce l’imperfezione” … in che modo, poi…

E quel Giannino, quel Giannino lì, caro il mio Carlo Lucarelli… mi ha lasciato un grande amaro in bocca… perché, come De Luca, ho imparato a sospettarlo, analizzarlo, apprezzarlo…

 
 

 

Carlo Lucarelli


Carlo Lucarelli è nato a Parma il 26 Ottobre è uno scrittore, regista, sceneggiatore , conduttore televisivo e giornalista italiano.Il suo esordio letterario avviene nel 1990 con il suo romanzo Carta Bianca, il primo di una serie di noir a sfondo poliziesco, tra gli altri ricordiamo Almost Blue suo best seller da cui è stato tratto un film con la regia di Alex Infascelli e nel 2001 il suo giallo noir Laura da Rimini.Ha collaborato con Dario Argento alla sceneggiatura del film Non ho sonno nel 2001. Scrive anche per diversi quotidiani il manifesto,l’europeo,il messaggero l’unità e ha vinto numerosi premi letterari.Dal 1999 conduce su Raitre Blu Notte misteri italiani che analizza fatti di cronaca e delitti della storia italiana.