Km 123




Recensione di Giuliana Pollastro


Autore: Andrea Camilleri

Editore: Mondadori

Collana : Il Giallo di Mondadori

Genere: Thriller

Pagine: 154

Anno di pubblicazione: 2019

 

 

 

 

 

Sinossi. Tutto inizia con un cellulare spento. A telefonare è Ester, a non rispondere è Giulio, finito in ospedale a causa di un brutto tamponamento sulla via Aurelia. A riaccendere il telefonino, invece, è Giuditta, la moglie di Giulio, che ovviamente di Ester non sa nulla. Potrebbe essere l’inizio di una commedia rosa, ma il colore di questa storia è decisamente un altro: un testimone, infatti, sostiene che quello di Giulio non sia stato un incidente, ma un tentato omicidio, e la pratica passa dagli uffici dell’assicurazione a quelli del commissariato.

 

 

Recensione

Quando sfogli per la prima volta le pagine di questo breve, intenso e coinvolgente giallo il primo pensiero è, “questo non è Camilleri”.

Continui però a leggere perché ormai ci sei caduto dentro con tutte le scarpe.

Così, con un ritmo serrato e senza distrazioni, ti ritrovi alla fine del romanzo senza essertene staccata un secondo.

Ed allora ritorni al tuo primo pensiero quando hai detto, “questo non è Camilleri” e capisci di esserti sbagliata di grosso, perché questo giallo che ti ha rapita, ti ha stordita e stupita, è decisamente opera del Maestro.

L’abilità di Camilleri la riconosci nel fatto che fa credere ai personaggi e al lettore, di avere la verità in pugno.

La soluzione è lì, palese, lampante sotto gli occhi di tutti, ma niente è come sembra.

Un romanzo breve, forse troppo, ma che non vi deluderà.

 

Piacevole nota finale è l’intervento dell’autore al convegno “Scrittori e critici a confronto”, in cui Camilleri spiega come, quando e perché in Italia abbiamo il genere “giallo”.

 

 

 

Andrea Camilleri  (Scheda Autore)


Andrea Camilleri : scrittore, sceneggiatore e docente. Nato a Porto Empedocle (Agrigento), vive da anni a Roma.