La banda dell’altro…




La banda dell’altro mondo

Recensione di Giulia Manna


Autore: Neal Barrett Jr.

Editore: Perrone

Traduzione: Seba Pezzani

Genere: Narrativa moderna

Pagine: 414

Anno di pubblicazione: 2019

 

 

 

 

 

Sinossi. È un caldo pomeriggio texano, di quelli che stroncherebbero le gambe anche all’essere umano più freddoloso, quando Cindy Nance comunica al giovane Doug Hoover i due grandi segreti della vita. A Doug il primo piace un sacco. Il secondo, ovvero che i ragazzi crescono e vanno a lavorare, non è che lo solletichi particolarmente. Una serie di matrimoni falliti e di lavoretti insulsi gli dimostrerà quanto fossero vere le parole di Cindy. Deluso profondamente da ciò che il presente gli riserva, cerca di catturare le gioie del passato, gli svaghi e i piaceri della giovinezza. Non c’è altra soluzione che lasciare moglie e lavoro e andarsene. Ma nulla va per il verso giusto finché non incontra Sue Jean, il sogno di una vita, e Royce, vagabondo per vocazione. La realtà sterza bruscamente e i tre vengono catapultati in un altro mondo, in una serie di avventure rocambolesche che danno nuovo significato alla vita, alla morte e all’amore, in un vortice di emozioni pulp che fanno di questo romanzo on the road un caleidoscopio di follie narrative. Nelle pagine di Neal Barrett Junior realtà e magia si confondono, creando un universo in cui tutto sembra possibile. Il sogno entra nella vita vera, il buio e la luce si mescolano in un lungo crepuscolo, le strade ti portano esattamente dove hai bisogno di andare.

 

 

Recensione

Quando Doug Hoover è ancora un ragazzino, la quattordicenne Cindy Nance gli svela due grandi segreti della vita. Il primo diventa la sua priorità, mentre il secondo non ha attecchito un granché. Doug non riesce ad accettare che nel nostro destino ci sia un percorso già scritto, quale trovare un lavoro, una moglie e costruire una famiglia. Così, si abbandona al demone del cambiamento e lascia l’ennesima moglie e l’ennesimo lavoro.

In realtà, nemmeno queste semplici scelte vanno esattamente come le aveva pianificate, finché non incontra Sue Jean e Royce un vagabondo convinto. Genio e follia danno inizio ad uno strano viaggio tra presente e la ricerca di un passato che ti cerca a sua volta.

Con Neal Barrett Jr. non c’è una mezza misura. Lo sapevo già quando ho scelto questo libro. Doug non lascia la moglie ed il lavoro, lascia tutto ciò che è razionale e scontato per abbandonarsi ai sogni e verificare la seconda verità. Nel bene e nel male, tra possibile ed impossibile, prova a fare tutto quello che avrebbe sempre voluto facendosi accompagnare dalle persone con cui avrebbe voluto farlo.

Questo libro, nonostante sia un fantasy, ha uno stile molto naturale. Le storie prima di essere trama sono incontri, sono personaggi, uomini e donne ascoltati e conosciuti. Il tutto condito da umorismo, cinismo e da quel lato cupo e disperato tipico del suo stile dove però regna sovrana l’infinita speranza che domani le cose possano cambiare.

I personaggi sono incolpevoli e comuni. Gente semplice, stanca di una vita già scritta ed in preda ai tormenti che ne derivano. Gente che non è ridicola, ma che finisce per esserlo agli occhi dell’osservatore. Del resto, i maggiori momenti di ilarità sono spesso causati da situazioni imbarazzanti altrui. Questa è la magia di Barrett che riesce a trasformare anche il momento più banale in un evento eccezionale e fantastico.

Questa storia, come dice Joe Lansdale:

“E’ avvolta in una nube di realtà nella quale saettano lampi di elettrica eccentricità. Un romanzo sulla convinzione che qualcosa di meglio nella vita è davvero come l’orizzonte che si allontana così veloce come si avvicina. Eppure, a volta, a volte potresti catturarlo. In questo libro, Neal Barrett Jr. lo cattura».

Per gli amanti del genere e per chi ha bisogno di staccare in modo netto e deciso abbandonandosi alla fantasia.

 

 

 

Neal Barrett Jr.


Neal Barrett Jr. (3 novembre 1929 – 12 gennaio 2014) è stato uno scrittore americano di fantasy, fantascienza, mistero / suspense e narrativa storica, nonchè mentore di Joe R. Lansdale. Barrett è nato in Texas , ma è cresciuto in Oklahoma. La sua prima storia di fantascienza pubblicata era “To Tell the Truth” nel numero di agosto di Galaxy Science Truth del 1960. Dopo di ciò ha contribuito con un po ‘di regolarità alle brevi pubblicazioni di fantascienza, ma era più conosciuto per i suoi romanzi. La sua reputazione è stata fatta alla fine degli anni ’80 con la pubblicazione del suo romanzo Through Darkest America e del suo sequel, Dawn’s Uncertain Light . A partire dagli anni ’90 e continuando nei suoi ultimi anni, Barrett si è concentrato meno sulla fantascienza e più sui gialli polizieschi, anche se ha continuato a lavorare in entrambi i generi, spesso nello stile comico da vampiro come nel suo racconto “Perpetuity Blues”. È morto nel 2014 all’età di 84 anni.

Acquista su Amazon.it: