La madre nell’ombra




La quinta indagine di Vincenzo Russo

Recensione di Sabrina De Bastiani


Autore: Fiorenza Pistocchi

Editore: Neos Edizioni

Genere: noir

Pagine: 128

Anno di pubblicazione: 2019

 

 

 

 

 

 

Sinossi. Vincenzo Russo è ormai un uomo, da giovane vigile urbano è diventato ora poliziotto e a breve sarà anche padre. I fantasmi del passato seppur con sofferenza sono domabili e la prima vera missione da ispettore lo attende a Bari: darà la caccia a un serial killer.

 

 

 

Recensione

La matrioska, che campeggia in basso a destra nella copertina, non poteva essere simbolo e metafora più centrata di ciò che aspetta il lettore che si addentri nelle pagine di questo gioiello noir, con il quale l’autrice, Fiorenza Pistocchi, sempre più padrona del suo talento e di una scrittura verace seppur elegante, capace di staffilare con un garbo che veicola in maniera ancora più diretta i numerosi ma mai confusi o sovrapposti messaggi, consegna la quinta avventura del suo protagonista il (ex) vigile Vincenzo Russo.

Una matrioska, appunto, per un romanzo che ne racchiude altrettanti, fornendo spunti per riflessioni e analisi, perfettamente compiuto in se’, profondamente noir graffiato di thriller, al contempo risolto e continuamente stimolante.

Pane, o meglio ancora focaccia crossover, sia barese che ligure per via della trasferta pugliese del protagonista, ottima per i denti di chi sia alla ricerca di una trama intrigata ed intrigante avvolta in una suspense resa tesissima da una ferrata e logica scansione temporale; per chi ami una passeggiata nella storia contemporanea e una fine analisi delle ripercussioni di determinate dinamiche sui giorni attuali; per chi sia attento al côté psicologico che offre l’impalcatura a ciascun mordente, movente e mossa; per chi, infine, conosca già ed ami Vincenzo Russo.

Così come lo ama la sua creatrice, Pistocchi, che gli concede un cambio di vita epocale, gli mette in mano le carte della sua partita ad oggi più importante, con occhio attento ma nessun favoritismo.

La nuova carriera da poliziotto, infatti, immediatamente lo allontana da casa, e ha battesimo barese, dove Russo giunge preceduto da questa relazione che ben lo descrive:

Il soggetto è dotato di un notevole spirito di osservazione, che si esercita in due principali ambiti. Il primo è quello della percezione precisa e vigile, che gli consente di distinguere, ad esempio, le discontinuità sul manto d’erba di un prato, per individuare la parte calpestata dalle ruote di un veicolo o dalle scarpe di una persona (…). Nel lasciarsi guidare dai propri sensi, ricorre, a modo suo, alle pratiche di ascolto tipiche dei pellerossa. (…). In realtà, l’altra caratteristica, che ne fa un elemento prezioso per le investigazioni, è il suo interesse per il passato, per le storie personali degli indiziati e delle vittime, dote che gli permette di intuire spesso i moventi dei crimini. (…) Negli interrogatori (…) capta i cambiamenti di umore, le esitazioni nel parlare, le espressioni del viso contraddittorie, le incongruenze che rivelano la menzogna di un colpevole o minano l’attendibilità di un testimone.

Alle prese con un omicida seriale da catturare, con nuovi colleghi da conquistare, con gli incubi del proprio oscuro passato da affrontare come mai prima, Russo vince per umanità ed intelligenza, così come Fiorenza Pistocchi, che, a queste doti, somma talento sopraffino e sensibile.

La madre nell’ombra può dunque dirsi l’autrice, che usando le pagine come quinte teatrali ordisce una storia perfetta, ma sono tante e diverse le madri che si avvicenderanno in questo libro, un caleidoscopio del materno che meriterebbe a se’ più di una riflessione, come certo è che questo romanzo merita la lettura, perché, e torna la matrioska, racchiude e schiude valore catturando ad ogni riga.

 

 

 

Fiorenza Pistocchi


Fiorenza Pistocchi, nata a Savona. Ha vissuto per molti anni a Milano e ora risiede a Pioltello, una cittadina dell’area metropolitana. Ha conservato un grande attaccamento per la sua terra d’origine e passa spesso le sue vacanze a Noli, uno dei borghi più belli della Riviera di Ponente. Proprio in questa cittadina, ricca di cultura, di storia e di bellezze naturali ha voluto ambientare il suo primo romanzo.

 

Acquista su Amazon.it: