L’amore finché resta




Recensione di Fiorella Carta


Autore: Giulio Perrone

Editore: Harper Collins

Pagine: 280

Genere: Narrativa

Anno di pubblicazione: 2019

 

 

 

 

 

 

Sinossi. Quartiere Parioli. Tommaso è in mezzo alla strada, una valigia fatta alla bell’e meglio, l’immancabile abbonamento per la Roma in tasca e nient’altro. Ha quarant’anni e non avrebbe mai pensato di trovarsi improvvisamente senza moglie, casa e lavoro. La vita che Tommaso ha attentamente costruito negli anni, in equilibrio su un lavoro poco impegnativo e poco redditizio (psicoterapeuta per un ristretto numero di scombinati pazienti) e sulla rendita elargita dai facoltosi suoceri, crolla nei pochi minuti in cui sua moglie Lucrezia liquida il loro matrimonio come un completo fallimento. Adesso si ritrova solo, schiacciato da quello che ha fatto, ma soprattutto da quello che non ha fatto. Costretto a tornare ad abitare a casa della madre, in un quartiere popolare, inseguito dai creditori, Tommaso prova a reinventarsi in un saliscendi di equivoci, opportunità mancate e idee geniali non coltivate fino all’ultima, incredibile idea…

 

 

Recensione

Nella nostra vita capita spesso che siano gli altri, con le loro azioni, a darci la scossa per cambiare rotta. Una sorta di epifania regalata dal prossimo.

Tommaso, il protagonista del romanzo, non è certo esente da colpe, anzi, ma si fa in fretta a prenderlo in simpatia, se non altro perché, da bravo psicoterapeuta, le ammette.
Per paura ci culliamo nel conforto delle certezze, ci teniamo saldamente ancorati ad una vita che in realtà non desideriamo e che non ha quello sprint per chiamarsi veramente vita.

Ecco perché il cambiamento è sempre uno shock. Ritrovarsi a dover ricominciare a 40 anni è come fare il funambolo e soffrire di cervicale.

Dopo un momento di disorientamento, Tommaso torna alle origini, è forte il senso di fallimento, ma anche la nostalgia dei profumi, delle azioni e degli odori lasciati indietro, degli insegnamenti del padre.

E mentre Tommaso affronta la nuova situazione e cerca di avvicinarsi al figlio come mai prima d’ora, dovrà risolvere anche le grane della madre e capire come fare a sbarcare il lunario con la speranza che la ex moglie sia clemente e gli lasci qualche euro in tasca.

Fra amici che infondono speranza, ex pazienti che lo convincono a cimentarsi in una nuova e stramba avventura, spunta fuori anche l’amore.

E la sostanza di tutto ciò che accade a Tommaso è che dobbiamo cercare di vivere la vita che più ci rende sereni, in pace con noi stessi e col mondo, senza corse frenetiche al successo, che quello arriva da solo se è segnato nel nostro cammino.

Ci si rialza, sempre. All’ inizio tutto il caos che ci circonda sembra divorare la nostra vita, come se un rimorchio ci avesse scaricato addosso i problemi più insormontabili. Il tempo fa tutto il resto, apre spiragli di luce che arrivano da un amico, da una carezza, da un’illuminazione che arriva dritta al cuore e ci fa capire cosa vogliamo, allontanandoci dalle forzature.

Tommaso riprende in mano la sua vita, diversa ma vera, dopo aver affrontato i marosi di un totale sconvolgimento non voluto ma necessario.

“Devi capire che nella vita bisogna provare sempre a dare il massimo per trovare se stessi. Se prendi una strada devi tenerla, anche nelle difficoltà “

Giulio Perrone ha raccontato un percorso comune a molti, forse con motivazioni e radici differenti.
Mette sul piatto i fallimenti e le rinascite, i ricordi del passato e le paure per il futuro, la presa di coscienza dell’ essere padre e la capacità che ha ogni essere umano di reinventarsi, ritrovare l’amore nonostante le ferite e i tradimenti.
In sostanza, a ben vedere, è questa la voglia di vivere: la forza che tiriamo fuori quando tutto ci porta a desistere dal farlo.

 

 

 

 Giulio Perrone (Scheda Autore)


Giulio Perrone vive a Roma, dove nel 2005 ha fondato la casa editrice che porta il suo nome.
Nel 2015 ha pubblicato, insieme a Paolo Di Paolo, il saggio I libri sono figli ribelli – Tappe e segreti dell’avventura editoriale (2015) e il romanzo L’esatto contrario per Rizzoli.
Nel 2017 è uscito, sempre per Rizzoli, il romanzo Consigli pratici per uccidere mia suocera.
Il suo nuovo libro L’amore finché resta uscirà nel 2019 con Harper Collins Italia.
Collabora con l’Università La Sapienza di Roma.