Le ombre




Recensione di Francesca Marchese Avelluto


Autore: Alex North

Traduzione: Sara Bilotti, Luca Briasco

Editore: Mondadori

Genere: thriller psicologico

Pagine: 324

Anno di pubblicazione: 2020

 

 

 

 

 

Sinossi. Sono passati venticinque anni dai terribili fatti che hanno cambiato la vita di Paul Adams per sempre quando era un ragazzino, e lo hanno allontanato da Gritten, la sua città. Tutto per colpa di Charlie Crabtree. C’è sempre stato qualcosa di strano e inquietante in lui, qualcosa di non chiaro. Paul e il suo migliore amico James erano inseparabili, fino a quando Charlie non si è intromesso nelle loro vite e li ha divisi, coinvolgendoli in una rete di fantasie sempre più sinistre e di sogni sempre più terribili, che affascinavano gli altri ragazzi, plagiati dal suo minaccioso carisma. Paul sapeva di dover fare qualcosa al riguardo, ma non l’ha fatto, e a un certo punto è stato troppo tardi. Adesso ha lentamente rimesso insieme la sua vita, ma quando le condizioni fisiche di sua madre, anziana e malata, cominciano a peggiorare, Paul deve tornare a casa, malgrado ogni parte di lui opponga resistenza. Non passa molto tempo prima che le cose inizino ad andare male. Viene commesso un altro delitto, sua madre è spaventata e dice cose incomprensibili e lui stesso ha la sensazione che qualcuno lo stia seguendo. Tutto ciò gli ricorda la cosa più inquietante di quel tremendo giorno di venticinque anni fa: non è stato solo l’omicidio, ma il fatto che, da quel momento, di Charlie Crabtree si sono perse le tracce.

 

Recensione

Le ombre è il secondo romanzo di Alex North, già autore del thriller psicologico e debutto letterario, L’uomo dei sussurri, uscito l’estate scorsa sempre per Mondadori e che io avevo divorato e particolarmente stimato. Mi sono dunque accostata alla lettura de Le ombre con un misto di timore, eccitazione e molta curiosità.

Lo stile di North è chiaramente ravvisabile anche in questo suo secondo lavoro, sia dal punto di vista del ritmo che si snoda tra capitoli corti, ritmo serrato e un’alternanza presente passato che spinge il lettore a girare una pagina dopo l’altra; ma anche nei temi affrontati.

Come già ne L’uomo dei sussurri anche qui infatti troviamo nella sotto trama del romanzo l’accenno a temi come il delicato e complicato rapporto genitore/figlio e l’importanza del passato che se irrisolto torna inesorabilmente a bussare alle porte del presente.

Ne Le ombre però ho riscontrato questi contenuti decisamente più ampliati, più approfonditi e meglio definititi, con una delicatezza che ha quasi del commovente e ciò ha decisamente donato una profondità maggiore ai personaggi e al romanzo stesso, dotandolo di una accentuata caratterizzazione.

Anche la presenza di sfumature di paranormale si ripresenta nuovamente in questo secondo lavoro dell’autore, fornendo il romanzo di quella componente psicologica che regala una marcia in più alla lettura.

E come giù ne L’uomo dei sussurri, l’alternanza di realtà e finzione viene mescolata così tante volte e altrettanto sapientemente che il lettore è costantemente risucchiato nei meandri della storia, incapace di staccarsi dalla lettura.

Il perno principale su cui ruota l’intera vicenda è incentrato sui sogni lucidi, argomento già di per sé molto interessante ma che a mio avviso l’autore ha gestito magnificamente, inserendo e contornandolo con accenni altrettanto interessanti al deep web e  all’emulazione di crimini passati. Anche l’accenno a Featherbank è stato un piccolo cammeo molto gradito soprattutto per i lettori de L’uomo dei sussurri.

L’unico vero difetto, se così si può definire, è il finale che ho trovato sottotono rispetto all’intera narrazione precedente. Avrei preferito una conclusione più potente, un colpevole un po’ meno scontato e un po’ più di azione. Ciò rimane esclusivamente un parere personale che non pregiudica assolutamente il valore della storia a mio avviso.

In definitiva quindi Le ombre è un degno successore de L’uomo dei sussurri. Se quest’ultimo vi ha sorpreso, Le ombre sapranno conquistarvi definitivamente e irrevocabilmente.

Alex North si conferma un narratore di grande talento e resta certamente nel radar di ogni amante del thriller psicologico per il prossimo futuro!

A cura di Francesca Marchese Avelluto

frau1/booksthermodinamic

 

 

Alex North


Ha studiato Filosofia presso l’Università di Leeds e ha lavorato presso il Dipartimento di Sociologia. Esordisce come scrittore con L’uomo dei sussurri, pubblicato in Italia nel 2019 da Mondadori. Nel 2020 esce Le ombre (Mondadori).

 

Acquista su Amazon.it: