L’esercito dei 14 bambini




L’esercito dei 14 bambini. Cielo in fiamme

(Recensioni d’autore: Kate Ducci)


Autore: Emmy Laybourne

Editore:  Newton Compton Editori

Genere: thriller

Pagine: 232

Anno pubblicazone: 2018

 

 

 

Intrappolati in un supermercato, i fratelli Dean e Alex hanno dovuto imparare a sopravvivere. Insieme ad altri dodici ragazzi hanno costruito un rifugio sicuro, lontano dal caos circostante. Ma questa fragile pace non è destinata a durare. Sapendo che le armi chimiche hanno reso tossica l’aria all’esterno, in grado di trasformare gli esseri umani in creature assetate di sangue, Dean decide di rimanere nel covo insieme ad Astrid e alcuni dei ragazzi più piccoli, mentre Alex è determinato a uscire per ritrovare i genitori. Un piccolo gruppo si avventura così nell’oscurità e nella devastazione, approfittando del riparo temporaneo di uno scuolabus. Se riuscissero a raggiungere l’aeroporto di Denver, potrebbero forse ottenere una via per la salvezza. Ma il mondo là fuori è più spaventoso di quanto si sarebbero mai aspettati.

 

Il romanzo è il secondo di una serie di successo, che consiglio per ovvie ragioni di leggere rispettando l’ordine cronologico, anche se entrambi i libri sono autoconclusivi e di facile comprensione.

L’autrice ha straordinarie capacità descrittive e, leggendo i suoi lavori, appare chiaro quanto i suoi trascorsi da sceneggiatrice le abbiano fornito gli strumenti per costruire una storia incalzante, che non ha punti di sosta, così come accade più in un film che in un libro.

Il romanzo scorre veloce, la curiosità di sapere come andrà a finire si fa sempre più intensa, insieme all’angoscia per il destino di quei quattordici bambini che hanno deciso di sfidare la sorte per restare uniti e salvarsi la vita.

 

Nonostante l’ambientazione sia futuristica, la storia non è irreale e pone molto l’accento sui risvolti psicologici di una situazione disperata, su quanto il terrore e il bisogno di salvarsi la vita tirino fuori il meglio di alcune persone e il peggio di altre. L’essere umano non cambia se messo sotto pressione, si mostra solo per quello che è, e Emmy Laybourne è bravissima nel raccontarlo.

Un mondo distrutto dagli adulti si tiene in piedi grazie alla capacità, propria solo ai bambini, di credere ancora che qualcosa di buono possa arrivare, che valga la pena salvare tutti, anche chi non lo merita.

Lettura consigliata non solo agli amanti del genere. Nonostante l’ambientazione, il romanzo non è mai surreale o forzato, e ha un occhio attento ai risvolti umani di una vicenda che di umano non ha niente.

 

 

Emmy Laybourne (Scheda Autore)


 

Emmy Laybourne. È scrittrice, sceneggiatrice ed ex attrice. Il suo esordio nella narrativa, L’esercito dei 14 bambini, si è guadagnato il plauso della critica ed è stato nominato YALSA Teens’ Top Ten. Il libro è il primo capitolo di una trilogia. Emmy vive nella periferia di New York City con il marito, due figli e nove galline.

 

A cura di Kate Ducci (Radix)

Kate Ducci (Radix) è autrice dei thriller “Le conseguenze” “Le apparenze” e “Le identità” e dell’antologia “La verità è una bugia”, una raccolta di quattro racconti di generi che spaziano dal thriller al fantastico.