L’oltraggio – La colpa – Il perdono






oltraggio colpa perdono trilogia bilotti

(di Olga Gnecchi)


 

Autore: Sara Bilotti
Editore: Einaudi
Genere: Noir erotico
Anno Pubblicazione: 2015

 
 

Eleonora non vede Corinne da quattro anni. Cosí, quando la sua amica d’infanzia la invita nella meravigliosa tenuta toscana di Bruges, dove vive insieme al suo compagno Alessandro, brillante uomo d’affari con la passione per il teatro, lei la raggiunge. Alessandro ha un fratello, Emanuele, molto diverso da lui. Uno è gentile e premuroso, l’altro è selvaggio e irruento, ma entrambi la catturano in un gioco ambiguo. Anche se desidera Alessandro, Eleonora rinuncia a lui per proteggere Corinne, come fa sin da quand’era piccola. Non riesce invece a sottrarsi alla violenta bellezza di Emanuele, che le rivela quanto possa essere eccitante perdere il controllo e lasciarsi sottomettere. Presto intuisce che i due uomini nascondono un segreto e decide di scoprirlo. Capire che cosa è successo nel loro passato è l’unico modo per curare la propria personale ferita.
 
 

Nella favolosa cornice di un castello medievale sulle colline toscane, Eleonora assiste disarmata al matrimonio di Corinne e Alessandro: lei è la sua amica d’infanzia, quasi una sorella, lui è l’uomo di cui è innamorata e al quale ha rinunciato per non tradire Corinne. Del resto è per non subire le tentazioni del cuore che ha lasciato la tenuta di Bruges, dov’era loro ospite, ed è andata a vivere da sola. Anche se Emanuele, il fratello maggiore di Alessandro, la raggiunge quasi ogni notte. Lei è soggiogata dal suo modo violento e coinvolgente di fare l’amore, ma qualcosa le impedisce di cedergli fino in fondo. Qualcosa che la tormenta. Il passato dei due fratelli è pieno di segreti ed Eleonora è decisa a scoprire tutta la verità. Specialmente adesso che una donna misteriosa, bellissima e dall’aria indifesa, si è insinuata nelle loro vite. Forse non per caso.
 
 

Le mattine di sole nell’accogliente campagna toscana hanno reso piú dolce la vita di Eleonora. Da quando si è trasferita nell’agriturismo di Emanuele, ha per la prima volta sentito di appartenere a un luogo, e a un uomo. Lui sa far vibrare ogni corda del suo desiderio, anche la piú inconfessabile, e le ha offerto un nido dove trovare pace. Ma Eleonora non può trovare pace, perché nel suo cuore c’è anche un altro uomo, Alessandro, che per giunta è il fratello minore del suo compagno. Il fragile equilibrio si rompe quando Emanuele tradisce la fiducia di Eleonora. Lei reagisce scappando, come fa da sempre. Per troppi anni è fuggita da sé stessa, dall’offesa imperdonabile della mancanza d’amore. Ora però è arrivato il momento di fare i conti con il passato, per quanto doloroso. È arrivato il momento di capire, di scegliere. Forse il suo corpo sa già la verità, perché il corpo sa tutto.


Recensione

“L’oltraggio”, “La colpa”, “Il perdono”.
Titoli evocativi per una trilogia dal potere altrettanto suggestivo.
Tre romanzi noir dalle tinte erotiche. Potrebbe sembrare una strana definizione, ma l’eros in questo caso diventa introspezione, sfumatura psicologica che scaturisce proprio dal nucleo “nero” dell’intera storia, dalle vicissitudini dei protagonosti, dal passato oscuro, dai segreti.
La Bilotti è abile nel descrivere i personaggi con tutti i loro complessi, le realtà che vivono, il bene e il male che albergano in loro. Li rende umani e credibili.
Come fossero burattini, ne muove le fila nel palcoscenico iperreale di Bruges, una tenuta in Toscana, location in cui si svolge la maggior parte della narrazione. E sembra proprio Bruges a scuotere, confondere, attrarre e decidere azioni e stati d’animo di tutti coloro che si ritrovano, incosapevoli o meno, tra le sue mura. Anch’essa protagonista nonché fulcro cui ruotano intorno dinamiche interpersonali.
Eleonora, Corinne, Emanuele e Alessandro sono gli attori della messinscena. La loro storia si intreccia attraverso scambi emotivi, scene passionali, misteri e bugie, oscillando tra il “detto” e il “celato” a tenere viva la suspense narrativa.
Eleonora emerge tra gli altri, permette al lettore di accompagnarla nel suo personale viaggio verso la scoperta di se stessa, tramite un vero e proprio processo di consapevolezza, ricostruzione della propria identità.
Elementi chiave che rapiscono; la componente erotica, utilizzata magistralmente dall’autrice, insieme a una grande capacità di introspezione e al linguaggio diretto e incisivo rendono l’opera interessante al punto da esercitare un forte magnetismo capace di coinvolgere e tenere viva l’attenzione del lettore dalle prime pagine fino all’epilogo.
 
 

L’AUTRICE – Sara Bilotti è nata nel 1971 a Napoli, dove vive. Ha esordito per Einaudi Stile Libero nel 2015 con una trilogia nera erotica, L’oltraggio, La colpa e Il perdono.
 

 

Recensione a cura di Olga Gnecchi

Olga Gnecchi vive a Porto Empedocle. Ha studiato Lingue e letterature straniere e Lettere moderne. “Sotto i suoi occhi” è il suo libro d’esordio disponibile su Amazon insieme a “L’ultima cella”, il suo secondo thriller. Scritto a quattro mani con Gianluca Ingaramo, la parodia erotica “Amore Antigas”.
https://www.facebook.com/sottoisuoiocchi