L’ultima avventura




Recensione di Ilaria Bagnati

Autore: Mark Edwards

Editore: Amazon Crossing

Genere: Thriller

Pagine: 394

Anno Pubblicazione: 2016

 

 

 

 

 

Una giovane coppia inglese, Daniel e Laura, decide di fare un ultimo viaggio avventuroso in giro per l’Europa prima di mettere su famiglia.
Tutto procede bene fino a quando prendono un treno che li porta dall’Ungheria alla Romania e conoscono Ion e Alina, una coppia rumena che cambierà le loro vite per sempre. Si ritrovano senza soldi e passaporti in una foresta nel bel mezzo della notte, e quando appare loro davanti una casa che sembra abbandonata, l’istinto è quello di chiedere aiuto, ma da lì vorranno solo fuggire il più lontano possibile con la promessa di non parlare mai più dell’accaduto…
Una volta tornati a Londra nulla è più come prima, ciò che è accaduto in Romania ha lasciato in Daniel e Laura delle ferite indelebili ancora sanguinanti. Il loro rapporto è in crisi e la loro salute mentale è a rischio, travolti come sono dalle immagini e sensazioni che affollano le loro menti. Gli avvenimenti della Romania sembrano perseguitarli anche a chilometri di distanza e i due non riescono a distinguere la realtà dai loro deliri che li portano sempre più in basso fino a toccare il fondo… ma dal fondo si può solo risalire. Edwards è un mago nel creare la suspense e il terrore nel lettore.
Ho divorato una pagina dopo l’altra con l’angoscia di sapere se ciò che stava accadendo era reale o immaginato da Laura e Daniel: fino alla fine non si capisce se ciò che accade è frutto di un delirio o di una macchinazione altrui.

La narrazione è fluida e incalzante, mai banale. Affidando il racconto della storia a Daniel, Edwards ci permette di entrare nella sua testa, di provare le sue sensazioni, di vivere i suoi deliri e il suo terrore.«Pensavo che non avrei mai avuto tanta paura come quella notte nella foresta. Ma in quel momento iniziai a tremare, incapace di muovermi, la mente bloccata in modalità puro istinto, consapevole delle ombre intorno a me, dell’oscurità fuori».

Mi sono così immersa nella storia tanto da consigliare Daniel sul da farsi, da volerlo consolare per le sue innumerevoli brutte avventure. Consiglio caldamente di leggere questo libro agli amanti del genere, non ve ne pentirete!
 

 
 

Mark Edwards


Scrive thriller psicologici. I suoi maestri sono scrittori come Stephen King, Ira Levin, Ruth Rendell, Ian McEwan, Val McDermid e Donna Tartt.