L’ultima notte




Recensione di Ilaria Bagnati


Autore: Catherine O’Connell

Traduttore: Alessandra Emma Giagheddu

Editore: Dea Planeta

Pagine: 416

Genere: Thriller

Anno di pubblicazione: 2019

 

 

 

 

Sinossi. Sono le 7.48 di un sabato mattina e mancano meno di due settimane al suo matrimonio quando Margaret Trueheart fa una sconcertante scoperta: il corpo nudo di uno sconosciuto allungato accanto a lei, tra le lenzuola del suo letto. Ma c’è di peggio, molto di peggio. Perché un attimo dopo, la voce spezzata di Suzanne la informa al telefono che Angie, l’amica di sempre, è morta assassinata, il suo cadavere rinvenuto a Lincoln Park. Il tempo di abbassare la cornetta e uno sciame di ricordi confusi le invade la mente: il party di addio al nubilato, l’alcol, le danze, gli scherzi un po’ sguaiati e infine l’approccio con… Steven, così dovrebbe chiamarsi il giovane adone che adesso la fissa con occhi ardenti. In pochi istanti, quella che doveva essere una indimenticabile serata di festa al fianco di Angie, Suzanne, Natasha, Kelly e Carol Anne si trasforma in un incubo. Perché anche tra le amiche più strette possono esistere dei segreti. Pesanti, pericolosi, inconfessabili. Segreti per proteggere i quali potresti scoprirti disposta a mentire. Anche a costo di fare il gioco di un assassino.

 

 

 

Recensione

Maggie ha tutto nella vita, un buon lavoro, delle ottime amiche e un fidanzato che tutte vorrebbero. Quando si sveglia la mattina dopo il suo addio al nubilato ha paura che la sua vita vada in pezzi perché al suo fianco, nudo, non c’è il suo fidanzato ma un uomo molto bello che non conosce.

Sale il panico, Maggie non sa che fare ma siccome al peggio non c’è mai fine riceve una telefonata dall’amica Suzanne che le comunica la morte dell’amica comune Angie il cui corpo è stato rinvenuto a Lincoln Park. Da quel momento le vite perfette, o quasi, delle cinque amiche di sempre presenti all’addio al nubilato subiscono una svolta.

Ognuna dovrà fare i conti con i propri scheletri nell’armadio, con le bugie e gli inganni presenti nelle loro vite. Il legame tra le amiche è forte ma riuscirà a rimanere tale dopo la morte tragica di Angie? Cosa è successo ad Angie dopo essere stata accompagnata a casa da una delle amiche dopo l’addio al nubilato di Maggie?

L’ultima notte è raccontato in prima persona da Maggie, così percepiamo in modo vivido la sua notevole angoscia per la perdita dell’amica ma anche per il suo tradimento al fidanzato. L’autrice è comunque molto brava a mettere in risalto anche i sentimenti e le paure delle altre, che affrontano a modo loro la perdita dell’amica. Sembra che la morte di Angie abbia portato alla luce ciò che c’è di losco nella vita delle cinque amiche.

Mi è piaciuto come la O’Connell ha svelato ogni bugia e sotterfugio nella loro esistenze, in ogni capitolo viene fuori qualcosa di nuovo. Fino alla fine non si riesce a scoprire chi è l’assassino di Angie, che sarà un’autentica rivelazione.

Nonostante questo però il finale non mi ha soddisfatta del tutto, l’epilogo che l’autrice ha riservato alle amiche mi ha lasciata un po’ con l’amaro in bocca.

Considerato che L’ultima notte è il libro d’esordio della O’Connell devo dire che è un buon thriller: i personaggi sono ben delineati e la narrazione è scorrevole e mai noiosa.

L’autrice non si perde in descrizioni inutili e i dialoghi sono ben costruiti.

Consiglio quindi la lettura di L’ultima notte che è un monito per chiunque voglia fare follie al proprio addio al celibato/nubilato.

 

A cura di

Ilaria Bagnati

 ilariaticonsigliaunlibro.blogspot.com

 

Catherine O’Connell (Scheda Autore)


Catherine O’Connell vive tra Chicago e Aspen. Si è laureata in giornalismo presso la University of Colorado. Quando non scrive si dedica alla ricerca di vini pregiati, alle escursioni in montagna e allo sci.

 

Acquista su Amazon.it: