L’uomo senza volto




Recensione di Cristian Volpato

Autore: Roberto Leonardi

Editore: Leone Editore

Genere: Thriller

Pagine: 352

Anno pubblicazione: 2016

 

 

 

 

 

L’agente Darren Iannacci durante una rapina alla National Bank provoca la morte accidentale di un ostaggio e viene radiato dal corpo di polizia di Chicago. Si trasferisce in Canada con la sua famiglia per cambiare vita, ma un giorno, in un bosco adiacente al fiume Peace River, Darren si imbatte nel cadavere di una ragazza e in un fiore che sembra trovarsi in quel posto non a caso. Si tratterà del primo di una lunga serie di omicidi con un solo filo conduttore: Isaac Mood, l’uomo senza volto dal passato incenerito nel fuoco.

Il libro parte subito alla grande, e mentre iniziamo a conoscere alcuni protagonisti, gli omicidi iniziano ad aumentare con un’escalation sempre più crudele.

Nel frattempo, il carnefice si prende gioco del protagonista, Darren Jannacci, tramite indovinelli, giochi e lasciando dei fiori particolari sul corpo delle sue vittime.

Sarà sempre un passo avanti rispetto al suo inseguitore…
Ma quando scompare nel nulla la nipote di Jannacci, quest’ultimo si rende sempre più conto che c’è un filo che lega lui all’assassino, il quale sprigiona il suo male, prima distruggendoti psicologicamente e poi fisicamente…
Un finale che ti spiazzerà perchè non tutto ciò che vedi è reale…

 

Eccovi un assaggio:

Omicidi che si susseguivano con cadenze infernali, un altro luogo riservato alla morte. Una girandola di delitti efferati che aveva assunto oramai i connotati di una vera e propria carneficina. Inconsapevolmente Darren era divenuto la marionetta preferita di quei burattinai. Schernito, beffato ed ingannato dalla baraonda sanguinolenta inscenata da Isaac Mood e spalleggiata da quello che una volta era uno dei suoi migliori amici….

 

 

 

Roberto Leonardi


Roberto Leonardi è nato a San Benedetto Del Tronto il 15 giugno 1983. Laureato in Ingegneria Biomedica, ha poi frequentato un master per ottenere la qualifica di Auditor di prima parte. L’uomo senza volto è il suo romanzo d’esordio.