Malcolm Mackay




Malcolm Mackay (Stornoway, 1981) è un indiscusso maestro della crime story britannica. Il suo precedente “La morte necessaria di Lewis Winter”, primo tempo di una premiatissima trilogia, è stato pubblicato in Italia da Mondadori.

 

Di Malcolm Mackay:

IL LIBRO – Usman Kassar sta bene all’ombra degli affari di suo fratello maggiore. È comodo stare protetti, fuori dai radar di chi gestisce i traffici sporchi in una città dura come Glasgow. Massima tranquillità, grandi progetti, minimo rischio di essere scoperto. Prima o dopo però, il lavoro pericoloso ti mette in mostra, se sei bravo, se sei un bastardo, che tu lo voglia o no. Martin Sivok è un killer che viene da fuori, da un altro mondo, abituato ad altre regole. È un killer rimasto senza lavoro, un outsider nella malavita di Glasgow. E deve trovare il modo per farsi avanti, per tornare sulla cresta dell’onda…

 

IL LIBRO – In “La morte necessaria” di Lewis Winter, conosciamo Calum MacLean, un killer freelance, schivo e rispettato, ‘il migliore della nuova leva’ per MacLeod, sicario veterano: un uomo che sa uccidere e scomparire, senza lasciare traccia. A Calum viene commissionata l’uccisione di un giovane pusher che sta cercando di estendere il suo impero e vive con Zara Cope, una bomba sexy dai vizi costosi. In “Come muore un killer”, ‘secondo tempo’ della trilogia, ritroviamo MacLeod, il sicario più temuto di Glasgow. Non il migliore, ormai. Nonostante la sua esperienza compie un errore e si infila in un guaio. La criminalità organizzata non perdona, e un killer che fallisce è un uomo morto…