Mariano Sabatini




Giornalista professionista, ha lavorato per i quotidiani locali del gruppo espresso, ITempo, Il Giornale, .Com, Italia Oggi (commento ai blog politici nella rubrica Post e Ripost), Gioia e tanti altri. Dal 2004 al 2012 ha curato la critica televisiva del quotidiano Metro. Per la tv è stato autore di Tappeto Volante, Parola mia, Uno Mattina e molti altri programmi. Oggi frequenta le maggiori emittenti come commentatore e su InBlu Radio conduce il programma Atuxtv. E’ autore dei saggi: La sostenibile leggerezza del cinema (Esi, 2001), Trucchi d’autore (Nutrimenti, 2005), Altri trucchi d’autore (Nutrimenti, 2007), Ci metto la firma! (Aliberti, 2009), L’Italia s’è mesta (Perrone, 2010), È la tv, bellezza! (Lupetti, 2012). Nel 2016, ha esordito nella narrativa con il romanzo L’inganno dell’ippocastano (Salani), vincitore del premio Flaiano e del Romiti, nonché finalista nella sezione Editi del Garfagnana in giallo. Il medesimo protagonista, il giornalista d’inchiesta Leonardo Malinverno, compare anche nel secondo romanzo Primo venne Caino (Salani, 2018).

Le interviste a Mariano Sabatini di Thrillernord

 

1)  Intervista a Mariano Sabatini

2)  Intervista a Mariano Sabatini

 

 

Ultima pubblicazione:

IL LIBRO – Durante un’estate torrida, il giornalista Leo Malinverno è in vacanza con Eimì – la sua ragazza greca, di vent’anni più giovane – ma decide di tornare in una Roma che sembra non voler chiudere per ferie, quando riceve la telefonata dell’amico vicequestore Jacopo Guerci. Il secondo dei delitti compiuti con un preciso rituale,in cui alle vittime vengono asportati lembi di pelle tatuata, fa supporre agli inquirenti che possa trattarsi dell’azione di un temibile serial killer. Il Tatuatore,come presto viene battezzato, è spietato e sembra avere un progetto macabro, difficile da decodificare. Fra tanto sangue sparso, amici malati, scontri in redazione, complicazioni familiari e dubbi sentimentali, Malinverno inizia una sua inchiesta, parallela all’indagine dei carabinieri…

 

 

Di Mariano Sabatini su thrillernord:

IL LIBRO – Non sono pochi i nemici di Ascanio Restelli: imprenditore di successo a un passo dalla candidatura a sindaco di Roma. Ma Viola Ornaghi, inviata a intervistarlo, non si aspettava certo di ritrovarlo morto, con la gola tagliata e due buchi al posto degli occhi. La giornalista perde la testa, non sa a chi chiedere aiuto. L’ultimo numero che ha chiamato è quello del suo collega Leo Malinverno… senza pensare, preme il tasto per richiamarlo. Scaltro e ironico, famoso per le sue inchieste scomode, Malinverno è forse la persona più adatta per proteggere Viola, coinvolta suo malgrado nell’effetto domino messo in moto dall’uccisione dell’imprenditore. Il giornalista affianca la polizia in un’indagine che rivela una trama criminale sempre più sfaccettata, in cui i testimoni si trasformano in protagonisti e gli innocenti, come spesso accade, pagano per i colpevoli…