Mastslave






(Recensione di Laura Piva)


Autore: Fiorenzo Catanzaro

Editore: Golem

Genere: thriller

Pagine: 270

Anno pubblicazione: 2016

 

 

 

E’ passato un anno da quando John Profeti è rientrato in Italia, a Roma, dopo aver lavorato nella divisione analisi comportamentale dell’FBI. Ha aperto una agenzia investigativa e nonostante la volontà di stare alla larga da un lavoro logorante, che lo ha segnato nel profondo, continua a trovarsi invischiato in casi che lo mettono alla prova come criminologo e come uomo.

Dopo aver stanato MasterMan, un sadico serial killer, collaborando con suo fratello Marco, vicecommissario della Polizia, viene coinvolto in una nuova indagine.

Uomini attratti da pratiche BDSM cadono nella rete del sito Mastslave.it diventando vittime predestinate…E il piacere si trasforma in un gioco letale. Una nuova, pericolosa sfida per John Profeti, in un susseguirsi di eventi, verità sconvolgenti e false piste per salvare, anche stavolta, una vita. E se stesso.

 

«Vorrei che ritrovasse mio figlio» esordì. «Quanti anni ha e da quanto tempo è sparito?» aggiunsi, prendendo una penna e un blocco note.

«Ha trentaquattro anni e non lo vedo da ieri.» Non riuscii a trattenere un grugnito.

«Beh, signor Pancali, direi che è troppo presto per parlare di sparizione. Un uomo della sua età potrebbe essere rimasto fuori per tanti motivi e…»

«No, lei non capisce. Se le dico che è sparito ho le mie ragioni» intervenne Germano con tono apprensivo e nello stesso tempo deciso.

«Allora mi faccia capire.»

«Mio figlio è un serial killer.»

 

 

Questo secondo romanzo di Fiorenzo Catanzaro presenta sicuramente molti punti interessanti.

In primis uno stile di scrittura molto fluido e accattivante. Nonostante il tema scottante, la narrazione è molto elegante e non sconfina mai nella volgarità.

Grazie ai tanti colpi di scena, l’autore riesce a mantenere alta la tensione durante tutto il romanzo, senza creare momenti di noia. La trama del romanzo, piuttosto originale e ben sviluppata, si snoda su due binari temporali diversi che si intrecciano in diversi punti del racconto e lasciano all’autore la possibilità di sviluppare ulteriormente la storia con un sequel e un prequel.

Il finale infatti non chiude completamente la vicenda, anzi, lascia il lettore in preda a nuovi e inquietanti dubbi.

L’unico punto un po’ debole del libro è, a mio avviso, la caratterizzazione psicologica dei personaggi, comprimari che viene sviluppata in maniera piuttosto superficiale, ma che potrà sicuramente essere approfondita nei prossimi capitoli della storia.

 

 

L’autore  – Fiorenzo Catanzaro è nato a Vinci (Fi) il 18 Maggio del 1971. Attualmente risiede a Empoli. Ha un passato da cantautore e nel 2007 ha pubblicato il CD Per sempre ostinato. Ha partecipato a molti festival tra cui il “Premio Mia Martini” e il “Festival di Saint Vincent”. Dal 2000 si esibisce in serate di pianobar. Ha un suo blog www.fiorenzocatanzaro.it ed è amministratore del portale Farekaraoke.it. Negli ultimi anni si è dedicato alla scrittura pubblicando alcuni racconti e nel 2015, con Golem Edizioni, il romanzo Oltre la verità con il quale è giunto terzo al Premio “World Literary Prize” assegnato a Parigi.