Miraggi






immagine non disponibile

(Recensione di Marika Bernard)


Autore: Mario Andrea Rigoni
Editore: Elliot
Pagine: 110
Genere: Narrativa
Anno di Pubblicazione: 2017

 

 

 

Questo libro racchiude quindici interessantissimi racconti davvero ben scritti e molto interessanti, tanto da sembrare pezzi di reale vita vissuta ma che, come l’autore stesso dice nella nota, sono frutto della sua fantasia.
 
Quindici brevi storie, che spaziano dal thriller del primo, “L’impiegato dell’anagrafe”, il cui finale è inaspettato e d’effetto, al tragicomico “Celebrità” che, lo ammetto, mi ha strappato un sorriso.
 
Il racconto dal titolo “Volgarità” è il mio preferito tra tutti, per l’importante tematica trattata molto bene e il finale inaspettato che mi han fatto dire “ben gli sta!”, ma soprattutto per come ha messo nero su bianco la psicologia della protagonista maltrattata dal compagno e per la forza nel dire di parlarne, nell’esternare le offese subite anche se chi si ha al proprio fianco è uno potente… il karma ripaga, sempre.
 
Sì, consiglio di leggere questo libro, ma fermatevi qualche minuto alla fine di ogni racconto a riflettere su cosa fareste voi.

 

 

Mario Andrea Rigoni, È docente universitario, critico e scrittore. Collabora alle pagine culturali del «Corriere della Sera». Ha pubblicato, fra l’altro, tre libri di aforismi e due di racconti: Dall’altra parte, postfazione di Ruggero Guarini (Aragno, 2009) vincitore del premio Settembrini 2009, ed Estraneità, postfazione di Paola Capriolo (La Scuola di Pitagora, 2014).
 

Se siete lettori appassionati, visitate:
https://www.facebook.com/marikabernardlibri

 

 

Acquista su Amazon.it