Nessun fiore…






(Recensione di Anastasia Frollo)


 

 

 

Autore: Martin Holmén

Traduttore: Andrea Stringhetti

Editore: Mondadori

Pagine: 285

Genere: Noir, hard-boiled.

Anno di pubblicazione: 2017

 

 

SINOSSI

Harry Kvist è un ex pugile che in una Stoccolma degli anni ’30 cerca di sopravvivere recuperando debiti e facendo a pugni per denaro. Disdegna le compagnie femminili prediligendo quelle di uomini, con cui intrattiene relazioni non propriamente stabili. Il suo tormento ha inizio quando un giovane che lo stesso Kvist aveva intimorito picchiandolo ferocemente, viene ritrovato morto. Kvist è però sicuro di averlo lasciato in vita, e sospetta quindi che qualcuno voglia incastrarlo e metterlo seriamente in pericolo.

 

 

RECENSIONE

Sin dalle prime pagine percepiamo immediatamente di essere davanti ad un perfetto romanzo hard – boiled, termine spesso sostituito con quello più noto “pulp”.

Non a caso, Martin Holmén non ci risparmia descrizioni minuziosamente crude di atti sessuali espliciti, espressioni volgari e scene decisamente violente.

Tutto ciò, sebbene ai più possa sembrare eccessivo, contribuisce in pieno a creare atmosfere palpabili e suggestive.

Harry Kvist incarna perfettamente il cliché dei classici protagonisti del genere hard – boiled: è un duro, è un lupo solitario, non intrattiene relazioni stabili, vive relegato ai margini della società e farebbe di tutto per il denaro. L’intreccio non è particolarmente originale e passa abbastanza in secondo piano rispetto all’importanza che rivestono l’atmosfera e la figura del protagonista.

Essendo molto simile ai romanzi americani appartenenti allo stesso genere, ci si può spesso dimenticare che “Nessun fiore sulle vostre tombe” è ambientato a Stoccolma, e ciò può non essere una cosa molto positiva, andando a discapito dell’originalità del romanzo.

In ogni caso, Martin Holmén sembra essere una promessa con tutte le carte in regola per creare, attraverso i prossimi due romanzi, una trilogia davvero vincente.

 

Martin Holmén su Thrillernord

Martin Holmén, scrittore svedese, è nato nel 1974, vive a Stoccolma e insegna storia in una scuola della capitale. Ha debuttato con il noir Nessun fiore sulle vostre tombe, primo volume di una trilogia che ha come protagonista l’ex pugile Harry Kvist. L’autore è stato tradotto in Australia, nel Regno Unito, in Francia, Norvegia, Nuova Zelanda, Italia e Polonia.

A cura di Anastasia Frollo

Mi trovi qui:

bibliotecadietrolangolo.blogspot.it