Non essere cattiva




Alcune verità possono diventare una prigione

Recensione di Katia Montanari


Autore: S.E. Lynes

Traduzione: Sofia Buccaro

Editore: Newton Compton Editori

Genere: Thriller

Pagine: 352

Anno di pubblicazione: 2020

 

 

 

 

 

Sinossi. Sono passati più di trent’anni da quando Nicola Watson ha lasciato la sua bella casa nel quartiere in cui viveva con i genitori e il fratello maggiore. Aveva solo dieci anni ma era sufficiente il rumore della macchina di suo padre nel vialetto per farle stringere lo stomaco dalla paura. Allora era troppo piccola per capire perché la balbuzie del fratello continuasse a peggiorare… La notte in cui sua madre Carol la portò via, con gli occhi spalancati dal terrore, è ormai un vaghissimo ricordo… Adesso Nicola è un avvocato di successo e si è lasciata alle spalle la sua inquietante infanzia. Fino al giorno in cui, per il funerale della madre, si trova ad affrontare il senso di colpa verso la donna che ha sacrificato tutto per i suoi figli. Una volta riemersi, i ricordi sono difficili da ricacciare indietro e Nicola si convince di avere avuto un ruolo negli eventi che hanno portato suo fratello in prigione per omicidio. Che cosa è accaduto veramente più di trent’anni prima?

 

Recensione

“Non essere cattiva” è la storia triste e dolorosa di una famiglia. Nicola si ritrova di notte, dopo il funerale della madre, a scavare nei propri ricordi. Era solo una bambina all’ epoca e ha “letto” e interpretato gli eventi della sua infanzia come poteva.

Ora li analizza e li rivaluta in base a scoperte fatte nella camera di sua madre e con la consapevolezza di adulta.

Tutto ruota intorno alla figura di Carol, la madre, fragile ma allo stesso tempo combattiva che subirà una vera e propria metamorfosi per l’amore dei propri figli.

La violenza domestica è il male che si è insinuato in questa famiglia ma dalle fondamenta l’amore emerge ed è riconoscibile nelle azioni e nelle scelte, giuste o sbagliate che siano, dei singoli individui.

È interessante confrontare le differenti visioni che la moglie, il figlio adolescente e Nicola bambina hanno relativamente al comportamento del padre e fa riflettere anche quanto il contesto sociale e l’interazione con persone esterne al nucleo familiare influiscano sui loro comportamenti.

Una trama dalla struttura complessa, con molti cambi di prospettiva e momenti di introspezione.

Non mancano i colpi di scena spesso rivelati da dialoghi convincenti e ben strutturati.

Il finale?

Conclusivo, rivelatore e inaspettato.
 

 

 

S.E. Lynes


ha lavorato alla BBC come produttrice, insegnante di scrittura creativa e tutor. Nel corso della sua vita ha vissuto in Francia, Spagna, Scozia e Italia, prima di stabilirsi nel Middlesex con il marito e i tre figli. È autrice di quattro romanzi di successo. La Newton Compton ha pubblicato La maestra bugiarda e Non essere cattiva.

Acquista su Amazon.it: