NOS4A2




 NOS4A2 – Ritorno a Christmasland

Recensione di Fiorella Carta


Autore: Joe Hill

Illustrazioni: Gabriel Rodríguez

Traduttore: Andrea Carlo Cappi

Editore: Sperling&Kupfer

Genere: Horror

Pagine: 657

Anno di pubblicaione: 2019

 

 

 

 

Sinossi. ROMANZO DA CUI È TRATTA LA NUOVA SERIE TV DEI PRODUTTORI DI BREAKING BAD E THE WALKING DEAD. GLI ORRORI DI CHRISTMASLAND VI STANNO ASPETTANDO.
Victoria McQueen ha il potere straordinario di trovare le cose: un braccialetto smarrito, una foto perduta, risposte a interrogativi che non hanno soluzione. Vic tiene segreta questa sua insolita abilità, perché sa che nessuno le crederebbe. Anche Charles Talent Manx ha un potere tutto suo. La sua Rolls-Royce del 1938 con la targa personalizzata NOS4A2 gli permette, entrando in una dimensione parallela, di trasportare bambini innocenti nello straordinario parco dei divertimenti e degli orrori che Charlie chiama Christmasland. Un giorno, Vic esce per cercare guai e la sua strada incrocia per caso quella di Charlie, ma la ragazza riesce a sfuggire al male implacabile dell’uomo. Ora Vic è diventata una donna disperata che cerca di dimenticare. Ma Charlie Manx non ha mai smesso di pensare all’eccezionale Victoria McQueen e non si fermerà finché non avrà avuto la sua vendetta. Vuole dare la caccia a qualcosa di molto speciale, qualcosa che Vic non potrà mai sostituire.

 

 

Recensione

È difficile uscire da alcuni libri, è complicato levarsi di dosso ambientazioni e atmosfere; ti inseguono come una ragnatela incastrata fra i capelli, nonostante tu abbia già chiuso il romanzo, nonostante la vita reale scorra nella sua normale routine.

Alla famiglia King spesso sono stati affiancati ghostwriter, più ghost che writer e non si riesce a capire chi fa il fantasma di chi.
Sarò sincera: spesso mi è passato per la mente che lo zio abbia messo mano alla storia e non poco.
Insomma va bene la genetica ma certi meccanismi, ben rodati nei passati romanzi, certi clic che fa il tuo cervello mentre leggi, per familiarità e devozione, sono unici.

Alla fine mi sono detta che poco importa: NOS4A2 è onirico, sfacciato, psicologicamente inquietante e vicino al delirio tanto quanto alla nostra quotidianità, ai nostri malesseri e alle semplici vicende umane che già da sole, troppe volte portano alla follia.

Vic è un’eroina che si fa di eroina ( perdonatemi-sai!) che raccoglie tutto il fango della sua vita e vi si immerge dentro fino a sfiorare la follia, risale come noi tutti dopo aver toccato il fondo. Risale per amore, per tenacia, per dimostrare agli altri che siamo un pò tutti folli, persi fra le porte dei nostri sogni e le botole dei nostri incubi.

Charles Manxs si bea dei suoi delirii, crea un Natale perenne, cupo, nascosto da luci fasulle in un mondo fatto per i bambini e con i bambini trasformati in menti bramose di divertimento, soggettivo oltremodo, angosciante all’ inverosimile.

Due anime inquiete sospese letteralmente in un ponte fra sogno e realtà, un gioco romanzato alla perfezione, una scrittura vorace, inconfondibile, magnetica.

Ho chiuso il libro stamane e mi trovo ancora a Christmasland: perché in fondo qualsiasi storia ci portiamo dentro non avrà mai fine.

 

 

 

Joe Hill


JOE HILL è uno dei più importanti scrittori americani horror della sua generazione; «uno degli autori di spicco nella letteratura fantastica del Ventunesimo secolo», come lo ha definito il Washington Post. Con i suoi libri, più volte bestseller del New York Times, tra cui ricordiamo La scatola a forma di cuore e La vendetta del diavolo (pubblicati in Italia da Sperling & Kupfer), ha ricevuto numerosi riconoscimenti internazionali, come il Bram Stoker Award e il British Fantasy Award.www.joehillfiction.com

 

Acquista su Amazon.it: