Odio volare




Recensione di Fiorella Carta


Autori:  a cura di Stephen King e Bev Vincent

Traduttori: Luca Briasco, Annamaria Biavasco, Valentina Guani, Annarita Briganti, Andrea Carlo Cappi, Stefano Massaron.

Editore: Sperling&Kupfer

Genere: Horror

Pagine: 336

Anno: 2019

 

 

 

 

 

 

Sinossi. Curata da Stephen King insieme a Bev Vincent, suo amico e collaboratore da sempre, Odio volare è una raccolta di racconti horror che hanno un particolare filo conduttore: sono tutti ambientati ad alta quota, a bordo di un aereo. Ed essendo horror, naturalmente raccontano tutto quello che di orribile può succedere quando sei sospeso in aria a diecimila metri di altezza, chiuso in una scatola di metallo (e il riferimento non è per niente casuale) che sfreccia a più di 800 chilometri l’ora, insieme a decine di sconosciuti che potrebbero fare qualunque cosa. King, che sicuramente non ama viaggiare in aereo, ha fornito il suo personale contributo al volume aggiungendovi un’introduzione, le note a ogni storia e soprattutto un racconto originale L’esperto di turbolenze. Inoltre ha reclutato Joe Hill che ha scritto Siete liberi, altra storia ad hoc completamente inedita. Il resto del libro contiene un mix di storie nuove e già pubblicate di autori famosi e meno noti, tra cui Sir Arthur Conan Doyle, Richard Matheson, Ambrose Bierce, Dan Simmons, Ray Bradbury, e altri ancora.

 

Recensione

Il lato positivo delle raccolte di racconti è che puoi spaziare nei vari generi e la noia non incombe mai.

Se avete paura di volare vi sconsiglio di leggerlo, se volete usarlo come una catarsi, un modo per esorcizzare le vostre paure, ne proverete talmente tante e diverse che, alla fine del libro, sarete capaci di affrontare qualsiasi catastrofe!!!
Stephen King e Bev Vincent hanno contribuito con due racconti, ma gli attori delle varie scene sono numerosi e di grande caratura, basti pensare a Ray Bradbury e Roald Dahl, fino a Matheson.

Alcuni racconti mi hanno terrorizzata e sono quelli in cui i casi sono i più realistici, i possibili ( tranne quello iniziale che per quanto impossibile o quasi mi ha congelato le vene).

Altri, più incentrati sulla fantascienza o su horror di annata, mi hanno fatto capire quali erano le paure nel tempo passato e quanto le grandi tragedie umane, come la Seconda Guerra Mondiale, abbiano segnato in maniera differente vittime, carnefici e combattenti.

Fantasia e realtà dunque, ben miscelate, fra creature dell’aria, turbolenze e strane presenze. Da gustare a piccoli sorsi o da leggere tutto d’un fiato, Odio volare è un viaggio (s)piacevole dentro le nostre più grandi fobie.
 
 
 

 

 

 

Stephen King 


Stephen King vive e lavora nel Maine con la moglie Tabitha e la figlia Naomi. Da più di quarant’anni le sue storie sono bestseller che hanno venduto 500 milioni di copie in tutto il mondo e hanno ispirato molti registi. Oltre ai film tratti dai suoi romanzi, vere pietre miliari come Stand by me – Ricordo di un’estate, Le ali della libertà, Il miglio verde – per citarne solo alcuni – sono seguitissime anche le sue serie TV. Per i suoi meriti artistici, il presidente Barack Obama gli ha conferito la National Medal of Arts. Nel 2018 ha ricevuto il PEN America Literary Service Award.

Bev Vincent


Bev Vincent è autore di diversi libri e di racconti. Dal 2001 contribuisce alla rivista Cemetery Dance con la rubrica News from the Dead Zone. Non ha problemi a volare ma non gli dispiacerebbe se qualcuno inventasse il teletrasporto. Vive in Texas con la moglie.

 

Acquista su Amazon.it: