Ombre dal passato




Recensione di Leonardo Di Lascia


Autore: Mauro Mogliani

Editore: Leone editore

Genere: thriller

Pagine: 180

Anno di pubblicazione:2020

 

 

 

 

 

Sinossi. Il corpo di Gionata Pennesi, dato per scomparso dal fratello, viene ritrovato tra i resti di un vecchio casolare crollato. L’ispettore Nardi, ancora costretto a fare i conti con il proprio passato, si occupa di condurre le indagini di un caso tutt’altro che semplice. Pochi giorni dopo, infatti, ecco una nuova vittima, sepolta tra le macerie di una vecchia casa di campagna, nelle stesse condizioni della prima. Nardi non esclude quindi che possa trattarsi di un serial killer, mosso non da una casuale furia omicida ma da un desiderio irrefrenabile di vendetta.

 

Recensione

Torna il più tormentato ispettore italiano, Nardi.

Tutti sappiamo cosa ha passato in “cerco te” e con che mostri ha dovuto combattere, tutti sarebbero potuti soccombere ma non Nardi!

Lui è qui, pronto con un nuovo caso, pronto a rimettersi in gioco pronto a combattere i cattivi. Perché lui combatte i cattivi! Ed è questa è la cosa che gli riesce meglio!

Il caso di “Ombre dal Passato” è intricato e quando Nardi pensa di averlo risolto, le carte si mischiano e bisogna ricominciare da capo.

La prima vittima ritrovata, tra i resti di un casolare, è Gionata Pennesi. Da qui inizia un susseguirsi di morti, tutti con le stesse modalità.  Nardi si trova davanti un serial killer che non ha moventi.

Mogliani in questo libro dimostra una crescita, non solo legata al personaggio principale dell’ispettore Nardi, di cui l’autore ci mostra altri lati della vita e del carattere, aumentando il feeling tra lettore e personaggio.

Ma la crescita è anche nella costruzione di una trama articolata e ben pensata, che non lascia nulla al caso.

L’autore ci regala un testo dove il lettore dovrà riflettere sui rapporti umani e sulla sete di vendetta che è il tema di tutto il libro. La peggiore scintilla che possa scatenare odio.

Un testo di respiro internazionale ambientato nell’entroterra marchigiano, un territorio poco battuto dai thrilleristi ma molto ben descritto da Mauro Mogliani che ci fa respirare e vivere il territorio, ci fa sentire a casa e ci fa conoscere zone e località molto interessanti e misteriose.

Non è solo un thriller ma un testo di più ampio respiro. 180 pagine di grande maturità.

Speriamo si continui di questo passo anche con le prossime produzioni!

 

 

 

Mauro Mogliani


Mauro Mogliani è marchigiano, libero professionista ed è stato un dj rock negli anni Ottanta e Novanta. Appassionato di lettura, inizia la sua carriera di scrittore nel 2014 con il thriller psicologico Nessuno sa chi sono io. Pubblica poi Racconti per «insognia» e, nell’ambito del progetto «FeelBook: il libro che segue le tue emozioni», il racconto La confessione. Vive con la sua famiglia a Serrapetrona, circondato dal silenzio e da splendide colline. Cerco te è il suo primo romanzo edito da Leone Editore.

 

Acquista su Amazon.it: