Oro sporco




Recensione di Loredana Gasparri


Autore: Karin Slaughter – Lee Child

Editore: Harper Collins Italia

Traduzione: Adria Tissoni

Genere: Thriller e suspence

Pagine: Lunghezza stampa 83 

Data di pubblicazione: 5 agosto 2019

 

 

 

 

 

Sinossi. 

JACK REACHER e WILL TRENT

Il doppio dell’azione

Il doppio della suspense

Will Trent è sotto copertura a Fort Knox. La sua missione: investigare su un omicidio commesso ventidue anni prima. Il nome del sospettato? Jack ReacherMa anche Jack Reacher è in missione a Fort Knox. Il suo obiettivo è smantellare una pericolosa organizzazione criminale che opera dall’interno dell’esercito americano. Solo che sulla sua strada si frappone Will Trent. Ma quella che si sta giocando, in realtà, è una partita molto più importante e pericolosa, che né l’agente segreto né l’ex ufficiale della polizia militare avrebbero mai potuto prevedere. L’unico modo per uscire indenni da una situazione così spinosa è unire le forze e collaborare.

Sempre che riescano a fidarsi l’uno dell’altro…

QUESTA NOVELLA CONTIENE ANCHE IL PROLOGO E IL PRIMO CAPITOLO DE L’ULTIMA VEDOVA, IL NUOVO ROMANZO DI KARIN SLAUGHTER.

 

 

 

 

Recensione

Non avevo ancora letto nulla dei due autori, pur avendoli visti passare sotto gli occhi in libreria, e online. Quale migliore occasione per conoscerli dell’incontro piuttosto complicato tra i loro personaggi principali, Will Trent (in rappresentanza di Karin Slaughter) e Jack Reacher (portavoce di Lee Child)? Devo dire che ha funzionato alla grande: ora sono curiosa di conoscerli meglio.

Leggere questa novella, che ha un interessantissimo assaggio del nuovo romanzo di Karin Slaughter, alla fine, è stato anche istruttivo perché è ambientata a Fort Knox. Will e Jack, entrambi sotto copertura, si trovano a lavorare per la “cassaforte” nazionale più famosa del mondo, un deposito d’oro dai contorni quasi leggendari. Il primo sta cercando un assassino di poliziotti, che fece la sua vittima ventidue anni prima. Il secondo sta osservando e raccogliendo prove per smantellare un traffico illecito annidato tra i ranghi dello stesso esercito. Inciampano uno nell’altro, perché il sospettato assassino è nientemeno che… Jack Reacher, l’altro “investigatore”.

E adesso?

Il gioco, già pericoloso, ora diventa letale. Non è poi così semplice e senza conseguenze far saltare le coperture, l’uno dell’altro. Anche perché sono entrambi investigatori con i fiocchi e in qualche modo erano riusciti a vedere attraverso il travestimento reciproco.

E la posta in gioco è alta, altissima. Sale come il prezzo dell’oro in un giorno in cui le Borse mondiali si rincorrono l’una con l’altra. L’unica strada percorribile è quella controintuitiva, la collaborazione. E quando tutti e due abbasseranno le ostilità anche solo di atteggiamento l’uno verso l’altro, la strada verso la verità diventerà un’autostrada.

Will avrà il suo assassino di poliziotti, e come bonus una storia rivoltante alla base di quel gesto, che lo porterà a rivedere alcuni ruoli. Jack sradicherà alcune radici del traffico criminale e di corruzione.

E noi lettori avremo il privilegio di veder interagire due personaggi figli di autori diversi, anche l’uno contro l’altro. Ci divertiremo con lo stile ironico degli autori, che stempera la (nostra) ansia di trovarci in una situazione potenzialmente letale, circondati da esseri umani ostili che non esitano di fronte all’eventualità di uccidere.

Ci stupiremo (se già non li conosciamo) dell’acume e del pragmatismo di Jack Reacher e della velocità di reazione di Will Trent, e di altre loro qualità fuori dall’ordinario. E, mentre seguiamo le loro gesta, ci domanderemo: com’è stare in mezzo a tutto quell’oro?

 

 

A cura di

Loredana Gasparri

https://www.delfurorediaverlibri.it

 

 

Karin Slaughter


Karin Slaughter è una scrittrice americana nota nel genere crime internazionale. Fra i suoi thriller, è nota la serie che ha come protagonista Will Trent, inaugurata con il best seller L’ombra della verità (Timecrime, 2012) e di cui Tre giorni per morire rappresenta il secondo volume. È stata insignita per quattro volte del prestigioso Crimezone Thriller Award. Vive e lavora ad Atlanta.

 

Lee Child


Lee Child, pseudonimo di James R. Grant, è uno scrittore britannico di thriller. Dopo aver lavorato per vent’anni come autore di programmi televisivi, nel 1997 ha deciso di dedicarsi alla narrativa. Il suo primo romanzo, Zona pericolosa, vince l’Anthony Award per la miglior opera prima; il suo secondo romanzo, Destinazione Inferno, vince il W.H. Smith Thumping Good Read Award. Nel 1998 si trasferisce negli Stati Uniti. Vive tuttora a New York City. I suoi romanzi hanno tutti come protagonista il personaggio di Jack Reacher, un ex ufficiale della polizia militare statunitense che, dopo aver lasciato l’esercito, decide di iniziare una vita di vagabondaggi attraverso gli Stati Uniti, libero dai vincoli e dai condizionamenti del “sistema”. Duro come pochi e dotato di un innato senso di giustizia, Reacher si presenta come un cavaliere solitario di altri tempi, che pur non cercando guai è sempre pronto ad aiutare i più deboli e a correre in soccorso degli amici, per poi riprendere il suo cammino senza meta al termine di ogni avventura.

 

 

 

Acquista su Amazon.it: