Per caso




(tanto il caso non esiste)


Recensione di Katia Fortunato


Autore: Paolo Stella

Editore: Mondadori

Genere: Narrativa

Pagine: 204

Anno di Pubblicazione: 2020

 

 

 

 

 

Sinossi. Basta un niente per riempire fino all’orlo il cuore di Paolo. Lui è un ragazzino ricoverato al Sant’Orsola di Bologna, reparto malattie genetiche.  Il suo pediatra vuole capire come mai si sia fermato al metro e ventuno nonostante i suoi tredici anni. Paolo non conosce invece la ragione per la quale il bambino che ha soprannominato Sottile sia nel letto a fianco a lui. Ma è così che, libero dal gioco dei ruoli definiti, comincia a esplorare i propri sentimenti.  La magia, la forza ancestrale del mito e delle fiabe sono facilmente riconoscibili in questo incontro che vive nelle prime pagine di Per caso, il secondo romanzo di Paolo Stella, ispirato ancora una volta alla sua vera storia, a quel difetto genetico che, diagnosticato in giovanissima età, gli regalò l’incontro con un bambino davvero speciale e con le prime emozioni che chiamiamo amore. Per caso è anche una risposta poetica, potente e magica alle domande sull’amore e sull’identità. È lo sforzo narrativo di trovare un sentiero totalmente nuovo nella giungla delle storie che a questo sentimento hanno chiesto tutto, spesso senza donare nulla.

 

Recensione

Quando leggi libri di autori sconosciuti, c’è sempre il rischio di incappare in qualcosa che non rientra nei tuoi gusti, diciamo così, e con la fortuna che mi ritrovo, questo mi accade nel 75% per cento dei casi.

Forse è per questo che sono una tradizionalista, e mi affido ad autori che ho conosciuto, vagliato, sviscerato fino alla nausea; la mia comfort zone personale…

Poi, un giorno decidi di correre “il rischio”, ti colpisce la copertina, il titolo, o semplicemente una vocina che, mentre scorri la lista dei libri da leggere, ti dica: prendi questo.

I libri ci chiamano, ne sono convinta più che mai, bisogna solo saper ascoltare e allora, al diavolo la comfort zone. E così finisce che ti imbatti in libro delicato, che ti coinvolge, pieno di sentimenti reali, col quale, chi più, chi meno, ognuno di noi deve fare i conti.

C’è poesia, in questo libro. C’è voglia di capire e cercare il proprio posto nel mondo. C’è amore.

Un libro che ha bisogno di essere letto per essere spiegato, perché, alla fine, si ha solo voglia di rinchiudere le emozioni dentro di sé e aspettare che un altro lo legga e con uno sguardo capirsi al volo e dirsi: Lo so!

 

 

 

Paolo Stella


(Milano 1978) è creative director, attore di tv e cinema, regista. Ha acquisito notorietà tra i più giovani partecipando alla seconda edizione del programma televisivo Amici di Maria De Filippi. In seguito ha continuato a lavorare nel mondo dello spettacolo recitando in numerose serie tv e miniserie italiane, tra cui ricordiamo Incantesimo 7, Un ciclone in famiglia, Donna detective. Dal  2007 è passato al grande schermo recitando in Last Minute Marocco, La terza madre, Penso che un sogno così. Nel 2018 ha esordito in campo letterario con il romanzo Meet me alla boa (Mondadori) a cui segue nel 2020 Per caso (Mondadori).

 

Acquista su Amazon.it: