Prossimamente in libreria




Collana Ira di Bertoni Editore

A cura di Leonardo Di Lascia


 

Le memorie dell’ombra

Sinossi. Achille Centanni e una vita perfetta. Una moglie e un figlio che adora, un lavoro come responsabile psicotanatologo nel rinomato hospice “San Luigi”. Achille Centanni e una vita in frantumi. Distrutto da un matrimonio fallito, lo psicologo si trova d’improvviso a confronto con la solitudine e la propria incapacità di accettazione riflessa nelle nebulose sfumature dell’alcol. Nella più storica periferia tra Milano e Bergamo, due cadaveri vengono ritrovati a distanza di pochi giorni, assassinati per mano di un presunto omicida seriale: il Traghettatore. Inizia qui un intricato viaggio a ritroso nella psiche umana, martoriata dalle lame taglienti di un destino infausto, là dove rabbia, colpa, egoismo e cinismo si fondono fino a plasmare una sola via d’uscita. Storie in apparenza diverse, unite da un unico filo conduttore intessuto di rabbia.Perché, in fondo, si tratta di compiere una sola scelta. In natura esistono predatori o prede. Siete pronti a decidere chi volete essere?

 

 

Jacopo Montrasi


Jacopo Montrasi. Nato e cresciuto nella provincia di Milano, scrive per molti anni fissando su piccoli quaderni i propri pensieri, schegge di memoria intrise di emozioni. Nell’agosto 2016 partecipa quasi per gioco a un Concorso Nazionale di Poesia e Narrativa breve con il racconto La Fotografia, ottenendo il secondo posto. Nell’anno successivo, i suoi racconti conquistano numerosi riconoscimenti, tra cui la Menzione d’Onore Premio Internazionale “Thesaurus-Albarella”, e la Menzione di Pregio Concorso Nazionale “Città di Cologna Spiaggia”. Le Memorie dell’Ombra è il suo romanzo thriller d’esordio, nato dall’idea di ampliare e donare una nuova veste a una storia che, da sempre, risiede nella sua mente.


 

 

Sola nell’auto

 

Sinossi.  Firenze. Gennaio 2017. Freddo. Nebbia Un’auto parcheggiata. Il corpo di una ragazzina. Cosimo Cavaliero, capo della squadra omicidi. Fiorentino. Monica Quanti, ispettore, esperta in criminologia, madre di un’adolescente. Un colpevole: il padre. L’arresto immediato. Troppo semplice. Il dubbio. I due poliziotti dovranno rimettere in discussione anche le certezze per poter trovare la verità, nascosta in situazioni in cui nulla è come appare. Un thriller crudo, con molte domande e nessuna certezza.

 

 

Patrizia Calamia


Patrizia Calamia. Nata a Roma e vive fra Trieste e Milano. I suoi personaggi la accompagnano nei frequenti viaggi di lavoro. Scrive negli aeroporti, sui treni e nel tempo libero. La sua passione sono i gialli e le spy-stories. Scrivere per lei è l’occasione di approfondire e studiare: arte, storia, viaggi, psicologia. Questo è il suo sesto romanzo.



Translate »