Quasi per caso




Recensione di Maria Elisa Gualandris


Autore: Giancarlo De Cataldo

Editore: Mondadori

Genere: Giallo storico

Pagine: 256

Anno di pubblicazione: 2019

 

 

 

 

 

Sinossi. Torino, 1849. Reduce dalla disfatta di Novara, dove gli austriaci di Radetzky hanno stroncato il sogno di Carlo Alberto, il maggiore Emiliano Mercalli di Saint-Just torna a Torino per sposare la fidanzata Naide, una delle prime donne-medico d’Italia. Naide, però, è una patriota convinta, e mentre lui era sul campo di battaglia è corsa a Roma, dove Mazzini sta cambiando la Storia con il miracolo progressista della Repubblica Romana. Emiliano vorrebbe raggiungerla, e l’occasione gliela offre nientemeno che Cavour: bisogna trovare il giovane Aymone, compagno di bagordi di Vittorio Emanuele II, e riportarlo a Torino, dove lo aspetta un matrimonio di facciata voluto proprio dal neo-re. Purtroppo, Emiliano non fa in tempo ad arrivare che la situazione precipita. E mentre i francesi si preparano ad assaltare Roma, i reazionari pretendono a gran voce una condanna esemplare per il giovane venuto dal Piemonte a spargere sangue.

 

Recensione

Un giallo classico, ambientato nei giorni di libertà della Repubblica romana nel 1849.

L’ambientazione è affascinante, così come il periodo storico che questo libro, aspetto non secondario, mi ha permesso di riscoprire.

Le descrizioni, i momenti di ironia, i personaggi descritti con i propri vizi e virtù rendono la narrazione leggera e anche divertente. La storia cattura l’attenzione del lettore e lo accompagna fino al colpo di scena finale.

Le figure inventate, come il maggiore Emiliano Mercalli di San-Just e l’affascinante Naide, si mescolano ai personaggi storici. E così al lettore capita di incontrare Mazzini che cammina per piazza Navona fumando, Piscane e Ciceruacchio.

Ho respirato l’aria di libertà che si viveva nella Città Eterna in attesa dell’arrivo dell’esercito francese, conosciuto gli alberghi storici di Roma, il Caffe Greco, Trastevere e altri luoghi meravigliosi.

Il protagonista Saint-Just incarna perfettamente la figura di un piemontese del Regno sabaudo a contatto con la realtà romana completamente diversa. La sua diffidenza per i politici, prima nei confronti del conte di Cavour e poi di Mazzini stesso, lo rende uno spirito libero e indipendente. Simpaticissimo Gualtiero, il suo amico scienziato che lo raggiunge per aiutarlo nelle indagini. Sonoinfatti gli anni in cui la scienza inizia ad essere applicata alla criminologia.

Credo che catalogare quest’opera di De Cataldo semplicemente come “giallo storico” sia molto riduttivo. “Quasi per caso” è sì un avvincente giallo, ma anche molto di più.

Spero di leggere presto una nuova indagine di San Just, questa volta nel mio Piemonte.

A cura di Maria Elisa Gualandris

ilibridimeg.it

 

 

Giancarlo De Cataldo


Giancarlo De Cataldo (Taranto, 1956), è magistrato, drammaturgo, sceneggiatore. Ha scritto molti romanzi (il più noto è di certo Romanzo criminale, edito nel 2002 per Einaudi e vincitore l’anno successivo del Premio Scerbanenco: da questo libro Michele Placido ha tratto un celebre film, seguito poi da una serie tv), sceneggiature per cinema e televisione e testi teatrali. Collabora a quotidiani e a riviste come, tra le altre, «la Repubblica», «Il Messaggero», «L’Unità» e «Corriere della Sera Magazine». Nel giugno del 2007 esce nelle librerie Nelle mani giuste, ideale seguito di Romanzo criminale, ambientato negli anni ’90, dal periodo delle stragi del ’93, a Mani Pulite e alla fine della cosiddetta Prima Repubblica; i due libri hanno alcuni personaggi in comune. Nel 2009 esce per Einaudi La forma della paura, scritto a quattro mani con Rafele Mimmo. Dell’anno successivo è Il padre e lo straniero, sempre per Einaudi. Nel 2012 esce Io sono il Libanese, e nel 2013 De Cataldo firma con Gianrico Carofiglio e Massimo Carlotto un volume di racconti intitolato Cocaina, pubblicato da Einaudi Stile Libero. Sempre del 2013 è Suburra (Einaudi), di cui è autore insieme a Carlo Bonini. Tra gli altri suoi libri ricordiamo: I semi del male (Rizzoli 2014), Nell’ombra e nella luce (Einaudi 2014), Alba nera (Rizzoli 2019) e Quasi per caso (Mondadori 2019).

 

Acquista su Amazon.it: