Sotto un cielo cremisi




Recensione di Anna Sonatore


Autore: Joe R. Lansdale

Traduzione: Andrea Mattacheo

Editore: Einaudi

Genere:  Thriller Gialli

Pagine: 228

Anno di pubblicazione: 2019

 

 

 

 

 

Sinossi. Quando Hap sente suonare il campanello della porta alle undici di sera, mentre è tranquillo e felice a letto con Brett, capisce subito che la sua tranquillità è destinata a finire presto. La nipote di Marvin, un amico sbirro in pensione, è finita in un brutto giro di droga e qualcuno deve andare a recuperarla. Ovviamente quel qualcuno è Hap, perché se c’è di mezzo la lealtà non si tira mai indietro. E ovviamente non potrà non esserci con lui anche Leonard. Peccato però che la ragazzina sia finita in un giro molto piú brutto del previsto. I piccoli spacciatori a cui Hap e Leo danno una lezione infatti sono legati alla Dixie Mafia e di mezzo c’è anche l’Fbi. Alla fine i due involontari detective si ritrovano a lavorare «informalmente» per i federali, accettando un accordo che ha tutta l’aria di essere una trappola… Un’altra avventura mozzafiato di Hap e Leo, tra battute fulminanti, sparatorie furibonde e persino un alligatore gigante

 

Recensione

“Sotto un cielo cremisi” è il settimo romanzo che vede come protagonisti Hap Collins e Leonard Pine. Come sempre ci troviamo nel Texas orientale. Hap si gode finalmente un periodo di pace insieme alla sua amata Brett, infermiera dalla folta capigliatura rossa e una personalità forte, che spiccherà molto nel corso della storia  nonostante non sia un personaggio primario.

Da mesi non viene coinvolto in qualche sparatoria, troppo tempo libero e poco da fare, tanto vale starsene a letto con la sua donna. Peccato che tutto salti, arrivano visite inaspettate, Leonard con a seguito Marvin Hanson un ex sbirro. I guai stanno per iniziare!

Marvin ha bisogno di aiuto. Sua nipote Julia detta Gadget si è lasciata trascinare nel tunnel della droga dal suo ragazzo, un pusher che la usa a suo piacimento e di tanto in tanto le fa un occhio nero.

Devono solo riportarla a casa, ci sono tutti i presupposti per pensare che sarà un lavoretto facile per Hap e Leonard. Giunti a destinazione, tra una scazzottata e l’altra e un cane lanciato da una finestra, riescono nel loro intento. Hap, spinto dal senso del dovere, si libererà di tutta la droga che troverà in casa.

Da qui si innescherà una reazione a catena devastante. La vita è stata un susseguirsi di sparatorie e caos, ne hanno viste tante ma questa volta anche loro ammetteranno che il peggio deve ancora arrivare. Incastrati dall’FBI dovranno risolvere una faccenda per conto loro se vorranno uscire da questa storia puliti. Il problema sarà fidarsi e scegliere da che parte stare.

 

Il problema di questo mondo è che abbiamo perso il senso di vergogna e di colpa. E un po’ ne abbiamo bisogno. Nessuno pensa più di sbagliare. Tutti dicono che fanno a modo loro”

 

Lo stile di Lansdale è inconfondibile, un ritmo incalzante fin dalle prime pagine. Il Texas tanto amato dall’autore fa sempre da sfondo. Ci mostra il volto di un Texas ai confini della realtà. La scrittura di Lansdale travolge con il suo humor unico e pungente, un linguaggio che definire colorito è sicuramente riduttivo, ed è proprio questa la sua forza.

I personaggi sono autentici. Lansdale tocca molte tematiche sociali in ogni suo romanzo, ma la cosa che più viene messa in evidenza in questo caso è il lavoro di squadra e l’amicizia, anche se Hap e Leonard più che definirsi amici, si ritengono  fratelli. Hap è un uomo bianco paranoico ma che prima di agire si siede e riflette.

Leonard un uomo di colore, gay, istintivo e con la vocazione di fare a botte. Due personalità completamente differenti, ma le diversità che la vita spesso spinge a dividere le persone, con Lansdale sono il punto di partenza per unirle.

Se si ha voglia di leggere un buon libro, con la capacità di farvi divertire e allo stesso tempo trasportarvi in uno scenario dove il finale sembra sempre più un’incognita, questo è il libro che fa per voi.

 

 

 

Joe R. Lansdale


(Gladewater, Texas, 1951) ha scritto oltre venti romanzi e centinaia di racconti, ed è forse il piú geniale autore di genere contemporaneo. Tra le sue opere pubblicate da Einaudi Stile Libero:“La sottile linea scura”, “Tramonto e polvere”, “Acqua buia”, “La foresta”, “Notizie dalle tenebre”, “Paradise Sky”, “Io sono Dot”, “L’ultima caccia”, “In fondo alla palude” e, per la serie di Hap e Leonard, “Una stagione selvaggia”, “Mucho Mojo”, “Il mambo degli orsi”, “Bad Chili”, “Rumble Tumble”, “Capitani oltraggiosi”, “Una coppia perfetta”, “Honky Tonk Samurai”, “Bastardi in salsa rossa”, “Il sorriso di Jackrabbit”,” Hap & Leonard. Sangue e limonata”e “Sotto un cielo cremisi”.

 

Acquista su Amazon.it: