Thriller-Proust in Duplex: Antonio Lanzetta e Pierluigi Porazzi






thriller proust lanzetta porazzi def

Il “Questionario di Proust” in versione “intervista doppia”!
Antonio Lanzetta  vs  Pierluigi Porazzi
 


1. Il tratto principale del tuo carattere
Antonio: Sono un tipo socievole.
Pierluigi: Apertura mentale unita alla sensibilità.

2. Noir o thriller
Antonio: Thriller.
Pierluigi: Perché scegliere? Li adoro entrambi!

3. Chi sono i tuoi eroi
Antonio: Se parliamo in generale, gli eroi sono quelle persone che si svegliano ogni mattina e affrontano la vita nonostante le difficoltà, nonostante tutto
Pierluigi: Da ragazzo L’Uomo Ragno era il mio eroe preferito. Adesso non ho eroi.

4. Mai assaggiato un “Nanassino”?
Antonio: No, senza offesa… preferisco la birra.
Pierluigi: Mai

5. E un “Most”?
Antonio: Come sopra, birra a fiumi tipo all’Oktober Fest.
Pierluigi: Idem come sopra.

6. Il tuo passatempo preferito
Antonio: leggere, anche se di recente non sto trovando libri che mi creino dipendenza
Pierluigi: Leggere o guardare un film.

7. In che libro vorresti vivere
Antonio: considerato che molto spesso leggo libri dove muore la gente, dico “no, grazie”. Non preferisco vivere nei libri, scelgo la mia esistenza, anche se forse noiosa, e la lettura così, per evadere un po’.
Pierluigi: In uno di Michael Connelly, per conoscere di persona Harry Bosch.

8. Se Alex Nero incontrasse lo Sciacallo…
Antonio: Ci sarebbe da ridere. A modo loro, sono due stronzi.
Pierluigi: Farebbero scintille!

9. Il tuo artista (attore, scrittore, pittore, musicista…) preferito
Antonio: ho una lista lunghissima. Se dovessi pensare a un attore, mi verrebbe subito in mente Tom Hanks. Per gli scrittori, Joe R. Lansdale.
Pierluigi: Me ne vengono in mente tanti, dovendo scegliere diciamo Jo Nesbo, al momento.

10. Cosa detesti
Antonio: le persone invidiose, superbe, quelli che ti parlano alle spalle, i falsi. In senso lato, i pezzi di merda.
Pierluigi: La stupidità, i pregiudizi, chi non rispetta leggi e regole.

11. Omicidio su carta preferito
Antonio: quelli procurati da Il Suggeritore di Donato Carrisi.
Pierluigi: Dieci piccoli indiani.

12. Premio Scerbanenco o 13 al totocalcio / film
Antonio: Forse il 13 al totocalcio, qualche soldo in più non fa mai male. Per quanto riguarda i premi, meglio accendere il pc e trovare messaggi dei lettori nella inbox. Non c’è successo più grande per un autore dell’aver conquistato il cuore delle persone. Non so quanto siano attendibili i premi letterari in generale. Mi è capitato di imbattermi in romanzi pluripremiati che poi sono stato costretto ad abbandonare a pagina ottanta.
Pierluigi: Un 6 al Superenalotto!

13. L’incontro che ti ha cambiato la vita
Antonio: deve ancora arrivare.
Pierluigi: L’incontro con Alan D. Altieri.

14. Agenzia letteraria o fai da te
Antonio: Fai da me, ma non escludo nulla per il futuro.
Pierluigi: Fai da te.

15. Racconti o romanzi
Antonio: Romanzi. C’è più tempo per caratterizzare i personaggi e far emergere i conflitti.
Pierluigi: Romanzi.

16. Libro e Film cult
Antonio: Libro, It di Stephen King. Film, Seven con Brad Pitt e Morgan Freeman.
Pierluigi: Libro: “Ieri”, di Agota Kristof; Film: “C’era una volta in America”.

17. In fiera o a casa a scrivere?
Antonio: In fiera. Se sono allo stand dell’editore, vuol dire che il libro l’ho già scritto e sto firmando le copie.
Pierluigi: Quest’anno a casa a scrivere.

18. Il tuo primo amore
Antonio: Dieci Piccoli Indiani di Agatha Christie.
Pierluigi: Primi amori artistici: F.S. Fitzgerald, “Ordinary People”. Extra artistici: non posso fare nomi, altrimenti finiamo su Novella 2000. 🙂

19. La canzone che fischi più spesso sotto la doccia
Antonio: Non fischio sotto la doccia.
Pierluigi: Non fischio né canto sotto la doccia.

20. Scrivere di getto o scaletta
Antonio: La scaletta, o appunti per essere sicuro d’avere delle coordinate. Di base ho un presupposto, un’idea su cui sviluppo il romanzo. Mi siedo e ci lavoro. Spesso i capitoli seguono la scaletta, altre volte no. Mi ha colpito un concetto letto su On Writing secondo il quale la storia dovrebbe raccontarsi da sola.
Pierluigi: Sempre senza scaletta.

21. Cosa cambieresti nel tuo aspetto fisico
Antonio: Se mi fai questa domanda, allora è implicito che non ti piaccia il mio aspetto fisico. Potevi trovare un modo più diretto per dirmi che sono un cesso. Scherzi a parte, non cambierei nulla ma proverei a focalizzarmi sui difetti del mio carattere. Cercherei di limare qualcosa che può dare fastidio alle persone.
Pierluigi: Niente.

22. Il tuo motto
Antonio: Metti il culo sulla sedia e scrivi.
Pierluigi: Credere sempre ai sogni.

 

Di Antonio Lanzetta:

Il corpo di una ragazza viene ritrovato appeso ai rami di un albero. Il filo spinato scava nei polsi e nella corteccia di un vecchio salice bianco. Le hanno tagliato la testa e l’hanno lasciata sul terreno solcato dalle radici, gli occhi vuoti ora fissano quelli di Damiano Valente. Lui è lo Sciacallo, un famoso scrittore specializzato nel ricostruire i casi di cronaca nera nelle pagine dei suoi libri. Nessuno conosce il suo aspetto, e per Damiano questa è una fortuna…

 

Di Pierluigi Porazzi:

Il terzo caso dell’agente Alex Nero. Il Teschio ha ripreso a colpire. La partita è ricominciata, e la posta in gioco è la morte. Un misterioso assassino è pronto a colpire utilizzando lo stesso modus operandi del Teschio, il serial killer che agiva coperto da una inquietante maschera che gli è valsa il soprannome. Ma il Teschio è stato catturato, e attualmente è rinchiuso in un carcere di massima sicurezza…

Il secondo caso dell’agente Alex Nero.
Un thriller serrato e ricco di colpi di scena che racconta un Nordest in balia di corruzione e ricatti, di poteri arroganti e opprimenti. Nemmeno all’inferno può fare così caldo. È una torrida estate, a Udine, quando il giudice Martello viene chiamato sul luogo di un atroce delitto…

Il primo caso dell’agente Alex Nero. Alla semplice vista dell’ombra del falco, i piccoli animali che ne sono prede si immobilizzano o scappano terrorizzati. Anche se sono appena nati, già sanno che è un predatore, è un’informazione scritta nel loro dna. L’ombra di un predatore umano sconvolge una tranquilla cittadina del Nordest. In una discarica viene ritrovato il cadavere di una ragazza. …