Thriller-Proust in Duplex: Pietro Caliceti e Antonio Fusco






Il “Questionario di Proust” in versione “intervista doppia”!
Pietro Caliceti  vs  Antonio Fusco


1. Il tratto principale del tuo carattere
Pietro: La costanza
Antonio: La caparbietà

2. Che genere di libri preferisci leggere
Pietro: Romanzi
Antonio: Saggi di storia, politica, filosofia

3. Che genere di libri preferisci scrivere 
Pietro: Questa domanda ancora mi fa impressione 😊; comunque romanzi
Antonio: A quanto pare mi vengono bene i noir, anche se quando scrivo lo faccio senza pensare a confini di genere o a standard editoriali.

4. Chi è il tuo eroe
Pietro: Non credo di averne mai avuto uno
Antonio: Chi riesce a portare avanti una famiglia onestamente in un’epoca di crisi e di grandi cambiamenti come quella attuale

5. Gioco preferito da bambino
Pietro: Ci credi? Giocavo a fare l’investigatore
Antonio: Nascondino

6. Quanto le tue storie si ispirano alla realtà
Pietro: Tanto. Una delle regole che mi sono dato è proprio di scrivere solo storie che si intrecciano con fatti reali e documentabili
Antonio: Nascono tutte dall’osservazione della realtà che viene poi smontata e ricomposta in modo diverso per il dovuto rispetto verso chi ha vissuto fatti spesso tristi e dolorosi.

7. Casabona e l’Avvocato Greg Giuliani andrebbero d’accordo?
Pietro: Penso di sì, sono entrambe persone con una profonda comprensione degli altri
Antonio: Per niente. Hanno una dimensione etica agli antipodi. Casabona farebbe di tutto per spedirlo in galera. Credo che convincerebbe Mengoni a collaborare con lui.

8. La cosa più importante che hai fatto nella tua vita
Pietro: Mettermi con mia moglie
Antonio: Insieme a mia moglie, abbiamo tirato su due batuffoli che ora sono diventati un bel giovanottone e una splendida signorina.

9. Il tuo artista (attore, scrittore, pittore, o musicista…) preferito
Pietro: Difficile dirlo. Di getto mi vengono  Hemingway, Kafka, Bach, Piero della Francesca, Rothko; e Dostoevskij, naturalmente… glielo devo 😊
Antonio: Michelangelo Merisi detto il Caravaggio

10. L’articolo di legge più importante
Pietro: Non ce n’è uno, anche tecnicamente tutte le norme dello stesso livello sono uguali. Potrebbe ipotizzarsi una norma superiore a tutte le altre solo nel caso in cui fosse proprio lei a stabilire l’obbligatorietà di tutte le altre; ma una norma del genere dovrebbe per forza venire prima della legge, e quindi starebbe al di fuori della legge stessa
Antonio: L’articolo 3 della Costituzione: “Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.”

11. Che ne pensate dell’idea di un libro a due mani, stile “Law and order”?
Pietro: Intrigante, ma non so se ne sarei capace
Antonio: Difficile. Casabona è un solitario che viaggia sempre “in direzione ostinata e contraria”.

12. Se avessi qualche milione di euro
Pietro: Vedrei il lavoro in un altro modo
Antonio: Estinguerei il mutuo della casa, sistemerei i miei figli e viaggerei sei mesi all’anno.

13. L’ultimo regalo che hai fatto ai tuoi figli
Pietro: Un viaggio
Antonio: Ne faccio spesso, anche se sono piccole cose.

14. L’incontro che ti ha cambiato la vita
Pietro: Vedi la domanda 8
Antonio: Quello con Giuseppe Previti, il Presidente dell’Associazioni Amici del Giallo di Pistoia. Mi ha fatto appassionare a questo genere di letteratura e mi ha fatto venire la voglia di scrivere.

15. Scrivere per intrattenere o per far riflettere?
Pietro: Per entrambe le cose, ma soprattutto per la seconda
Antonio: Intrattenere per far riflettere.

16. Ci racconti una barzelletta?
Pietro: Restiamo in tema legal: Un tizio a un avvocato: -scusi, quant’è il suo onorario?- L’avvocato: -100 euro a domanda- -ma non le pare esagerato?- -assolutamente no. Qual è la sua terza domanda?
Antonio: Non ne sono capace. Non riesco mai a ricordarne una figuriamoci a raccontarla.

17. Serie TV e film cult
Pietro: Serie: su tutte Billions, poi House of Cards e The Night Of.  Film: Barry Lyndon, Le Onde Del Destino, I 400 Colpi, Arrivederci Ragazzi
Antonio: “True Detective” (prima stagione), quella con Matthew McConaughey e Woody Harrelson – “Seven” con Brad Pitt, Morgan Freeman e Kevin Spacey.

18. Il tuo primo amore
Pietro: Una mia compagna delle elementari (ma lei non se ne era accorta)
Antonio: La chitarra

19. La canzone da canticchiare sotto la doccia
Pietro: Volare
Antonio: “Ti amo” di Umberto Tozzi

20. Aperitivo da Ceresio o pizza in famiglia
Pietro: Pizza
Antonio: Non so chi sia Ceresio ma pizza in famiglia sempre e comunque

21. Il tuo motto
Pietro: Non mollare
Antonio: Chi non ha dentro di sé il suo padrone lo ha fuori di sé.

 

 

Di Pietro Caliceti su THRILLERNORD:

 

 

Antonio Fusco su THRILLERNORD