Tre piccole bugie




Recensione di Barbara Aversa Pacifico


Autore: Laura Marshall

Traduzione: Cristina Ingiardi

Editore: Piemme

Genere: Thriller psicologico

Pagine:  352

Anno di pubblicazione: Novembre 2019

 

 

 

 

 

 

 

Sinossi.

Quando riuscirai a liberarti del passato? E se fosse già troppo tardi?

Difficile pensare a che cosa sarebbe stata la tua vita senza Sasha North, la fascinosa, carismatica cattiva ragazza che ha plasmato la tua adolescenza. Un’amicizia pericolosa, certo. Oggi forse puoi chiamarla così. Eppure ti sei sempre sentita così bene a essere sua amica, a essere illuminata da lei e dalla sua luce speciale. Eccome se ha cambiato la tua vita, Sasha North. Ma adesso lei è scomparsa. All’improvviso, senza lasciare tracce. Ti sei svegliata nell’appartamento di Londra che condividete e non l’hai trovata. Sembra svanita nel nulla. Gli altri, quelli che la conoscono meno bene di te, diranno che è scappata volontariamente, che non vuole farsi più trovare. Ma tu la sai più lunga. In fondo vi conoscete da quando eravate ragazzine, quando Sasha e la sua famiglia portarono vitalità e colore nella vita tua e dei tuoi amici. Finché quella notte maledetta tutto cambiò. E tu sai esattamente cosa successe quella notte. Sai quali sono i tre piccoli grandi segreti, le tre piccole grandi bugie che sconvolsero per sempre la vostra innocenza. E sai anche che c’è qualcuno che, dopo tutti questi anni, sta ancora cercando vendetta. Ma allora, se Sasha è scomparsa vuol dire che la prossima sarai tu? Un thriller compulsivo, che vi farà rizzare i peli sulle braccia e che leggerete d’un fiato, perché nulla è più potente di una bugia. Anzi, tre.

 

 

 

Recensione

Per raro che sia il vero amore, è meno raro della vera amicizia, così scriveva il celebre aforista François de La Rochefoucauld. È stata la frase che ha continuato a risuonarmi nella mente durante tutta la lettura, perché questo è un libro che parla di amicizia. Oppure no?

La migliore amica. Un concetto a volte astratto ma così accattivante, facilmente idealizzabile. A volte più dell’amore. Perché se nella classica relazione di coppia la probabilità di essere feriti è alta, non si potrebbe forse dire lo stesso della propria amica del cuore?

È un thriller strutturato a più livelli perché abbiamo l’adolescenza delle protagoniste e poi le rivediamo trentenni.

Ellen adora Sasha; è così brillante e luminosa, come è possibile non restare abbagliate da lei? Ed in fondo Sasha è cambiata, con il passare degli anni ed il lavoro è diventata più adulta, ora condivide un appartamento ed ogni segreto con la sua Ellen. Solo che ad un certo punto Sasha sparisce senza lasciare traccia di sé, facendo precipitare Ellen nella più cupa disperazione, piena di domande. Perché sono le prime cose che ci facciamo quando non tutto quadra alla perfezione. Un sacco di domande. Domande che vanno a scavare nel passato, inevitabilmente.

E poi c’è Karina, l’altra amica, quella che è passata di moda ed ha lasciato il passo alla splendida Sasha. In tutto questo c’è una famiglia artista e meravigliosa, quella da conversazione con calice di vino pregiato e serate al pianoforte. In questa famiglia perfetta, alla quale ognuna di queste tre ragazze vorrebbe appartenere, in realtà si scatena l’inferno.

I temi che vengono trattati sono forti: la violenza, l’abuso, l’alcolismo. Dopo ben dieci anni ancora non si capisce la verità.

È un thriller psicologico ad alto impatto, ha tutte le caratteristiche per tenere incollato il lettore alle pagine e per stimolare ogni tipo di emozione, specialmente l’ansia e la rabbia. Ed il finale vi sorprenderà.

I personaggi sono descritti così bene che riusciamo a visualizzarli nella lettura, con tutte le loro caratteristiche, e con le loro verità. Oppure bugie.

Perché quello che dice uno di loro influenza inevitabilmente quello che dicono gli altri. Non sono solo tre piccole bugie, sono immense menzogne, travestite da verità. Oppure il contrario.

Da scoprire, leggendo spasmodicamente una riga dopo l’altra.

 

A cura di Barbara Aversa Pacifico

instagram.com/missparklingbooks

 

 

Laura Marshall


Con il suo primo romanzo, Friend Request – Richiesta di amicizia, è diventata in breve tempo una delle più affermate autrici inglesi. Oltre al grande successo in UK, il romanzo è in corso di pubblicazione in altri diciotto Paesi, ed è stato finalista al Bath Novel Award e al Lucy Cavendish Fiction Prize, prestigiosi premi riservati agli esordienti. Laura Marshall è nata nella contea di Wiltshire, e attualmente vive in Sussex con la famiglia e il marito.

 

Acquista su Amazon.it: