Unni Lindell




Unni Lindell – nata nel 1957, è tra le più celebri scrittrici norvegesi. Ha riscosso un grande successo internazionale soprattutto con i suoi thriller (protagonisti l’ispettore Cato Isaksen e la sua giovane collega Marian Dahle), da cui è stata tratta anche una serie televisiva. La Newton Compton ha pubblicato La trappola, il primo libro che vede protagonisti l’ispettore Cato Isaksen e Marian Dahle, e L’ultima casa a sinistra, il secondo romanzo della serie, che prosegue con Dolce come la morte, Il caso della donna sepolta nel bosco e La terza vittima.

 

 

Di Unni Lindell  su thrillernord:

IL LIBRO – L’ispettrice di polizia Marian Dahle, dopo un periodo di pausa in seguito a un terribile incidente, è ora tornata in servizio e Cato Isaksen le ha chiesto di riaprire l’inchiesta su quel caso mai risolto. Mentre la giovane ispettrice scava nel passato e cerca di trovare nuovi indizi, la polizia di Oslo ritrova i corpi di alcuni uomini rapiti e poi brutalmente torturati. All’apparenza le due indagini sembrano non essere collegate, ma pian piano emerge un quadro inquietante, in cui la stessa Marian è direttamente coinvolta. Gli assassini perseguitano anche lei e vogliono a tutti i costi impedirle di scoprire la verità. Per questo hanno deciso di farle visita proprio a casa…

 

IL LIBROOslo, 1988. La dodicenne Maike Hagg viene trovata morta nei locali dell’Ospedale psichiatrico di Gaustad. La polizia, dopo le dovute indagini, conclude che si è trattato di un incidente: la ragazzina, figlia di un paziente, è caduta, battendo la testa sul pavimento. Poco prima che il fatto cada in prescrizione, Emmy Hammer e Aud Johnsen si incontrano per la prima volta dopo venticinque anni…

 

IL LIBRO – Una nuova serie di thriller scandinavi che ha venduto tre milioni di copie in tutto il mondo e ha per protagonisti l’ispettore Cato Isaksen e la sua impulsiva collega Marian Dahle. È un caldo giorno di giugno, persino in Norvegia. Come ogni lunedì, il furgone che vende i gelati passa per il suo solito giro in un quartiere residenziale alla periferia di Oslo…

 

IL LIBRO – Britt Else Buberg, una donna sola e apparentemente senza legami, in un giorno di luglio cade dal sesto piano di un palazzo alla periferia di Oslo. La vittima ha il profilo psicologico della suicida, eppure nessuno crede che le cose siano andate così: né la sua unica amica, un’anziana donna che abita nella vicina casa di riposo, né la polizia norvegese…

 

IL LIBRO – Martin Egge è un capo integerrimo per Cato Isaksen, ma per la sua collega Marian Dahle è soprattutto un caro amico che le è stato di conforto nei momenti di difficoltà e l’ha aiutata a rifarsi una vita. Ecco perché la notizia della sua strana morte – soffocato con un cuscino mentre era in ospedale, dove si trovava in coma dopo essere stato investito da un’auto – solleva più di un dubbio nei due investigatori. Ma quella di Egge non è l’unica morte inspiegabile. Sedici anni prima, la giovane Kari Helene Bieler…

 

IL LIBRO – Vivian Glenne, madre di tre figli, viene ritrovata, uccisa brutalmente, in un bosco vicino casa. Marian Dahle e Cato Isaksen iniziano a lavorare sul caso trovando le tessere di molteplici puzzle. La soluzione è nella risposta a un’unica domanda: perché la donna è stata uccisa?